• Google+
  • Commenta
14 marzo 2016

Domenica delle Palme 2016: data, storia e origini festa Le Palme

Immagini Domenica delle Palme
Immagini Domenica delle Palme

Immagini Domenica delle Palme

Ecco quando si festeggia la Domenica delle Palme 2016: data, storia, origini e significato della festa de Le Palme, e perché si regala un ramoscello di ulivo.

La Domenica delle Palme è la festa che nel 2016 cade domenica 20 Marzo: ma qual è il suo significato e cosa si festeggia?

Nel calendario liturgico questa festività dà inizio alla Settimana Santa che si conclude con la Santa Pasqua. E’ in questa settimana che Gesù trascorre gli ultimi giorni sulla terra, e la data delle Palme cambia ogni anno perchè direttamente collegata al giorno di Pasqua, che è una festa mobile.

Questa ricorrenza cade durante il periodo di Quaresima, che terminerà Giovedì Santo 17 Marzo 2016. Dopo la Quaresima, ha inizio il Triduo Pasquale, che dura tre giorni, durante il quale si celebrano la Passione, Morte e Resurrezione di Gesù.

Ma qual è il significato della Domenica delle Palme? Cosa si festeggia e cosa c’entrano le palme? Ecco l’origine di questa festività che  è festeggiata non solo dai cattolici, ma anche dai protestanti e dagli ortodossi.

Domenica delle Palme 2016: data, storia, origini e significato, perché si regalo un ramo di ulivo

Frasi di auguri buona domenica da decidere il giorno delle Palme << scarica

Ogni anno la domenica prima di Pasqua si è soliti scambiarsi un ramoscello di ulivo quale segno di pace e di fratellanza. Questo gesto ha un significato religioso ben preciso e ricorda un particolare evento, ossia l’ingresso di Gesù a Gerusalemme, seduto su un asino. Come si apprende dal Vangelo di Matteo, Gesù, quando si trovò presso il monte detto degli Ulivi, ordinò a due discepoli “Andate nel villaggio di fronte; entrando, troverete un puledro legato, sul quale nessuno è mai salito; scioglietelo e portatelo qui. E se qualcuno vi chiederà: perchè lo sciogliete?, direte così: Il Signore ne ha bisogno“.

Quando Gesù entra a Gerusalemme, la folla lo acclama quale Re di Israele, ed in segno di festa agita le foglie di palma, che ritenute il simbolo del trionfo. Il significato della Domenica delle Palme è proprio quello di ricordare questo evento, anche se in Italia le foglie di palma sono state sostituite dai ramoscelli di ulivo. Infatti, essendo le piante di palma poco diffuse su tutto il territorio nazionale, allora la tradizione popolare ha sostituito queste foglie con quelle più comuni degli ulivi. La domenica prima di Pasqua i sacerdoti benedicono questi ramoscelli e li distribuiscono ai fedeli, i quali poi li portano in casa quale simbolo della pace. I rami di ulivo benedetti saranno poi utilizzati il prossimo anno per ricavare la polvere con cui si celebrerà il Mercoledì delle Ceneri.

Data Domenica delle Palme 2016: come si calcola e quando è Pasqua

Le Palme sono una festa legata direttamente alla Santa Pasqua che ogni anno cade sempre  in una data diversa. Ma come si calcola la data di Pasqua? In pratica si considera la prima luna piena dopo l’equinozio di primavera del 21 marzo. La data della Pasqua cade sempre tra il 22 Marzo ed il 25 Aprile e, una volta stabilito quando cade, di conseguenza si stabiliscono anche le atre festività associate.

La Domenica delle palme 2016 cadrà il 20 Marzo, mentre Pasqua il 27 marzo. Come da tradizione, una volta benedetti i rami di ulivo, avverrà il tradizionale scambio di auguri, che ogni anno rappresenta un momento di festa per l’intera comunità religiosa, proprio come avvenne durante l’ingresso di Gesù, acclamato quale Re di Israele.

Papa Francesco per le PalmeJPG

Papa Francesco per le Palme

Però è importante ricordare che la stessa folla che acclamò Gesù durante il suo ingresso a Gerusalemme, solo pochi giorni dopo ne chiederà la morte.

Come disse Giovanni Paolo II, durante un’omelia per celebrare quest’evento: “Gesù non ha inteso la propria esistenza terrena come ricerca del potere, come corsa al successo e alla carriera, come volontà di dominio sugli altri.

Il suo ingresso seduto su un asino è un chiaro invito ai fedele all’umiltà e alla Redenzione nell’attesa dell’arrivo della Santa Pasqua.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy