• Google+
  • Commenta
7 ottobre 2003

Progetto alloggi: l’università a portata di vita

Vivere l’ateneo ed in particolare il campus, ha reso necessario creare una realtà più allargata, in cui, i ragazzi fuori sede potessero trovare il lorVivere l’ateneo ed in particolare il campus, ha reso necessario creare una realtà più allargata, in cui, i ragazzi fuori sede potessero trovare il loro spazio di vita al di là delle sole aule.
Durante la conferenza sul “Progetto alloggi”, tenuta all’interno dell’ateneo di Fisciano, in cui hanno presenziato oltre a varie cariche politiche, gli assessori all’urbanistica Dott. Marco di Lello e alla ricerca scientifica Prof. Luigi Nicolais, i tecnici che si occuperanno dei lavori, il commissario straordinario dell’EDISU la Prof.ssa Caterina Miraglia, il Magnifico Rettore Pasquino ed altri esponenti dell’università, si è discusso circa l’importanza, i tempi, i costi e le modalità che investono questo progetto. Gli alloggi, ricopriranno un’estensione di circa ventunmila ettari quadrati di superficie e andranno ad inglobare lo spazio compreso tra l’attuale mensa e l’incrocio di via Primo Maggio. Il complesso si innesta come anello di congiunzione tra il campus e la zona urbana di Fisciano.
La struttura è organizzata come un albergo con duecento posti letto, di cui, centocinquantasei ubicati c/o blocchi edilizi paralleli di tre piani ciascuno, serviti da ballatoi esterni che danno accesso alle singole unità abitative. I residui centodue posti letto, invece trovano spazio in edifici singoli ciascuno di tre piani e con tre cellule per piano. Sono state previste, inoltre, undici cellule per soggetti diversamente abili, ubicate al primo livello abitativo, così come vogliono le norme vigenti.
L’interno, sarà curato da arredatori, i quali, terranno conto del bisogno dei giovani studenti di trovarsi in un ambiente accogliente, ridente, dove essi possano contornarsi di quei confort che rendano la loro permanenza in campus più piacevole, e possano, magari, costruirsi nei metri quadrati a loro disposizione le prerogative per sentirsi in una nuova famiglia.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy