• Google+
  • Commenta
29 novembre 2004

La Salernitana stende il Vicenza ma gli ultras continuano a contestare

SALERNO- “Due vittorie consecutive non appagano le nostre aspettative”. Tre, però, sono un buon viatico per la riappacificazione.
La Salernitana nonSALERNO- “Due vittorie consecutive non appagano le nostre aspettative”. Tre, però, sono un buon viatico per la riappacificazione.
La Salernitana non si ferma, piega il Vicenza e, come per magia, anche l’ultimo residuo di una contestazione mai così contestata vola via, ridotto in brandelli. Al gol del raddoppio granata lo striscione esposto in curva sud viene strappato dalle stesse mani, pronte, al 90°, ad applaudire gli artefici di questa straordinaria rimonta.
Non si sa quanto lontano porterà la serie positiva intrapresa dall’undici di Gregucci, ma è certo che i granata stanno meritando tutto l’apporto del pubblico, per grinta e voglia di rivalsa profuse in campo.
Dodici gol realizzati, tre soli subiti, ed altrettante vittorie. Questi i numeri della Salernitana nelle ultime gare. Numeri da autentico schiacciasassi. Dopo Cesena e Bari, dunque, anche il Vicenza è costretto a capitolare.
Padroni di casa per primi in vantaggio al 23°, grazie ad un gol del centrocampista Ferrarese che batte con uno splendido diagonale il portiere Avramov, su cross (incredibile ma vero) di Molinaro.
Al 34° viene espulso per proteste il centrocampista biancorosso Cristallini. Sembra il viatico per una domenica tranquilla, ma nella ripresa arriva il pareggio del Vicenza: è il 52° quando Bonanni batte con una potente conclusione il portiere campano Botticella. Il pari è una doccia fredda per i granata che stentano a riorganizzarsi e tentare una reazione.
Ma al 70° Bombardini (sino a quel momento un normale centrocampista) decide di fare il Bombardini e, saltato un avversario, serve in piena area un ghiottissimo pallone per l’accorrente Benjamin. Il nigeriano calcia forte ma centrale, Avramov respinge corto e Zaniolo, lesto come un falco, riporta in vantaggio la compagine granata.
A suggellare la vittoria arriva, al 91°, il gol di Benjamin al termine di un’azione che vede, inutile a dirsi, Bombardini ancora una vola protagonista.
Adesso c’è l’Albinoleffe. Avanti così.
di FRANCESCO GAETANO CAOLO
SALERNITANA 3
VICENZA 1
SALERNITANA: Botticella 6, Lanzaro 6, Ghomsi 7, Terni 6, Molinaro 6,5, Ferrarese 6,5, Longo 6, Galasso 6 (32’ st Shala sv), Bombardini 7,5, Palladino 6,5 (12’ st Benjamin 6,5), Zaniolo 7 (29’ st Borgobello 6). A disposizione: Brunner, De Angelis, Gregori, Breda. Allenatore: A. Gregucci.
VICENZA: Avramov 6, Vitello 6, Paganin 5,5, Fissore 5, Cherubini 6, Padoin 6, Cristallini 4, Moscardi 5,5, Bonanni 6 (16’ st Bolic sv; 29’ st Foglio sv), Schwoch 6 (40’ pt Margiotta 6), Gonzalez 5. A disposizione: Sterchele, Drascek, Zanoletti, Rigoni. Allenatore: M. Viscidi
ARBITRO: Squillace di Catanzaro
MARCATORI: 23° Ferrarese; 52° Bonanni; 70° Zaniolo; 91° Benjamin
NOTE: Spettatori 7.763 per un incasso di 85.189,93 euro. Angoli: 8-3 per la Salernitana. Al 32’ del primo tempo espulso Cristallini, per proteste. Ammoniti: Longo, Ghomsi per la Salernitana; Fissore, Paganin, Margiotta, Gonzalez per il Vicenza. Recuperi: 2’- 4’.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy