• Google+
  • Commenta
20 marzo 2005

AUTO USATA, i controlli interni

Non appena si entra nell’abitacolo della vettura conviene, giusto per scrupolo, per avere un’idea del possibile uso pregresso, osservare l’usura di voNon appena si entra nell’abitacolo della vettura conviene, giusto per scrupolo, per avere un’idea del possibile uso pregresso, osservare l’usura di volante e pedaliera. Soprattutto quest’ultima può esserci di grande aiuto nell’ipotizzare la probabile percorrenza: è sempre bene, infatti, non fidarsi troppo di ciò che si legge sul contachilometri. Questo sempre che non si abbia massima fiducia nel proprietario del veicolo in vendita.
La differenza di ruvidità tra parti diverse del volante o la decolorazione e il consumo del rivestimento del volante stesso o del pomello del cambio sono, spesso, indice di percorrenza superiore a 100.000 km. Questa informazione potrebbe non essere riscontrabile, ovviamente, se precedentemente l’auto è stata guidata utilizzando coprivolante e copripomello. Meno probabile, invece, l’utilizzo di una copertura per la pedaliera. Sia la gomma che riveste i pedali sia i pedali stessi devono presentare un’usura compatibile con l’indicazione del contachilometri.
E’, però, da tener presente che non ci vuole molto, per un venditore non proprio onesto, ad effettuare la sostituzione di tali parti. Altro indicatore del probabile stato del veicolo è sicuramente la solidità e la fermezza al tatto dei comandi, e di qualsiasi altro accessorio utilizzabile. Indicazioni si possono avere anche dall’osservazione del tessuto che riveste i sedili.
E’ importante che anche da un punto di vista estetico l’auto sia internamente ok: non datelo mai per assodato anche se l’auto è nuova, accertatevi personalmente. Il tessuto deve essere integro, non deve presentare buchi né, tantomeno, essere eccessivamente consumato o sporco. Particolare attenzione dovrà essere prestata nel caso di selleria in pelle, visto che, in tal caso, i costi per la sua sostituzione, riparazione o semplice pulizia sono molto elevati: non devono esserci zone lise o evidenti screpolature. Tali circostanze, oltre al danno estetico, portano a presumere un non basso chilometraggio e un cattivo utilizzo del mezzo.
E’ bene accertare il corretto funzionamento di eventuali meccanismi di inclinazione, rigidità lombare e regolazioni in altezza, senza dimenticare di provare l’elasticità del molleggio. Sulle vetture a tre porte, inoltre, controllate il meccanismo di ribaltamento delle poltrone anteriori. Da controllare le cinture di sicurezza: gli attacchi devono consentire un veloce e sicuro aggancio e sgancio. Importante è che il meccanismo di blocco intervenga istantaneamente in conseguenza di una brusca avanzata della cintura stessa e, inoltre, è bene che il meccanismo di recupero permetta alla cintura il corretto rientro nella propria sede. Se presente, verificate l’efficienza del condizionatore. Il fatto che ci sia non implica che funzioni. La ricarica non costa eccessivamente, ma, se causa della disfunzione è il compressore, la spesa da affrontare per la riparazione dovrebbe essere consistente. Accertarsi del corretto funzionamento è semplice: dovrà uscire dalle bocchette d’aria, a richiesta, sia aria calda sia aria “molto fredda”.
Infine, conviene anche esaminare il funzionamento dei comandi di flusso e direzionalità dell’aria, delle bocchette e dei relativi comandi di chiusura.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy