• Google+
  • Commenta
18 luglio 2005

AIAT: per lo sviluppo dell’ambiente e del territorio

Intervista al Presidente: Caccamo Consolato Natalino
La prima domanda è d’obbligo, come e quando è nata questa associazione?
L’AIAT CaIntervista al Presidente: Caccamo Consolato Natalino
La prima domanda è d’obbligo, come e quando è nata questa associazione?
L’AIAT Campania nasce nel Febbraio 2005, ma spunta dall’ombra di un’altra associazione, l’AIAT Salerno esistente da diversi anni, con l’intento di perseguire le sue orme, cercando di migliorarsi e di allargarsi sempre più. Infatti già la sua nascita segna una svolta, in quanto la vecchia associazione (AIAT Salerno), era un ente provinciale. Ora invece, grazie al contatto e all’unione con i colleghi di Napoli (associazioni e studenti), siamo divenuti un ente regionale.
Cosa vuol dire la sigla AIAT?
AIAT sta per Associazione Ingegneri per l’Ambiente e Territorio, in quanto essa riunisce, per la maggior parte, laureandi e laureati di Ingegneria per l’ambiente ed il territorio. Campania invece l’abbiamo aggiunto con la sostituzione di Salerno proprio per dare il senso dell’unione con le altre Università.
Quanti ragazzi sono iscritti come soci all’AIAT?
Oggi abbiamo circa cento iscritti, mentre il Direttivo è formato da venti componenti, tra cui io che sono il Presidente.
Quali sono le attività che in genere svolgete e organizzate?
Organizziamo congressi, convegni e seminari inerenti al tema dell’ambiente e del territorio, focalizzando sui vari ed eventuali problemi o sulle varie ed eventuali novità nel settore industriale.
Natalino parliamo di qualche importante attività che avete già svolto.
Uno degli eventi più importanti svolti nei mesi addietro è stato quello di organizzare dei Corsi di formazione riguardanti il Ciclo dei rifiuti, abbiamo trattato di discariche, del problema spazzatura (che si è presentato non molto tempo fa a noi italiani e più propriamente a noi meridionali), dello smaltimento di questi ultimi, della raccolta differenziata e di argomenti sul genere. Ma la cosa più importante, che ci ha resi orgogliosi, è l’aver fatto questi Corsi nelle scuole Medie Inferiori e negli enti pubblici. Cosa che ovviamente ha dato modo di farci conoscere e di trasmettere un po’ del nostro sapere agli altri.
E’ un’ associazione davvero molto interessante, peccato io non sia di Ingegneria! Come è possibile contattarla per eventuali informazioni da parte dei nostri lettori?
L’AIAT Campania è contattabile chiamando al numero 328/3297514, visitando il sito www.aiatsa.it, cioè il vecchio, o il nuovo www.aiatcampania.it, altrimenti scrivendo a direttivo@aiatcampania.it.

Google+
© Riproduzione Riservata