• Google+
  • Commenta
14 novembre 2005

Majorana Una Scuola Aperta

Immaginatevi, sperduta in fondo all’ oceano della tecnologia fine a se stessa, in mezzo ai flutti burrascosi della globalizzazione e della perdita delImmaginatevi, sperduta in fondo all’ oceano della tecnologia fine a se stessa, in mezzo ai flutti burrascosi della globalizzazione e della perdita delle radici culturali, un’ isola felice, incontaminata, un luogo dove ancora oggi ci si incontra per dire poesie, dove si suonano partiture musicali, dal classico (Paganini) al moderno (fusion), dove si interpretano brani teatrali e si cercano strade nuove per una crescita intellettuale fervida e compartecipata.
Vorreste senz’ altro trascorrere una serata in questo posto, magari in compagnia di qualche buon amico che non vedete da un po’ troppo tempo…
Ebbene lo scenario che vi ho brevemente illustrato rispecchia quanto è accaduto domenica 13 novembre, nel Teatro “E. Fusillo”, sito a Piazza Minucciano 33, nel cuore del quartiere Nuovo Salario di Roma, durante l’ inaugurazione dell’ anno sociale 2005/06 dell’ Associazione Culturale MUSA (un acronimo il cui significato, Majorana Una Scuola Aperta, rispecchia appieno le nobili finalità dei soci partecipanti).

L’ Associazione Culturale MUSA, nata per iniziativa di docenti, genitori di alunni e amici della scuola media statale “Ettore Majorana” di Roma, ha come scopo quello di raccogliere e promuovere tutte quelle istanze di cultura, che spesso vengono ignorate dalle nostre istituzioni, a vantaggio di eventi ben più poveri di contenuto, ma senz’ altro di maggior successo commerciale, quali il calcio professionistico ed i mega-concerti di musica pop.
Una sorta di “porto franco” che offre la possibilità di partecipare attivamente alla vita culturale del quartiere, senza peraltro porre limiti geo-politici alle caratteristiche di chiunque voglia divenirne socio.
Proprio in quest’ ottica eclettica e costruttiva, presso i locali messi a disposizione dell’ Associazione, si tengono corsi, per ragazzi ed adulti, che spaziano dal Teatro alla Pittura, dalla Musica (ivi compreso un meraviglioso Coro Polifonico) alla Grafica, dallo studio delle lingue straniere all’ approfondimento di materie informatiche (quali ad esempio il pacchetto Microsoft Office); inoltre si organizzano concerti, conferenze, saggi musicali e di poesia, cineforum, visite guidate a musei e mostre, nonchè viaggi e feste.

Per chiunque fosse interessato ad iscriversi all’ Associazione Culturale MUSA, per partecipare alle attività riservate ai soci o per proporne di nuove, e per tutti coloro che desiderino anche soltanto saperne qualcosa in più, è a disposizione una Segreteria, che risponde ai numeri telefonici 06/8121243, 06/8272127, 06/88640399, 333/9704305 o 333/3541536 (lunedì mercoledì e venerdì dalle 16,30 alle 18,30); è inoltre possibile visitare il sito web della MUSA
associazione culturale musa
oppure contattare la stessa tramite email all’ indirizzo
infoassomusa@associazioneculturalemusa.it

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy