• Google+
  • Commenta
14 novembre 2005

Prolusione di Cesare Segre all’apertura dell’a. a. della Facoltà di Architettura

Giovedì 17 novembre alle ore 11.00, nell’aula G della Facoltà di Ingegneria al Campus (Parco Area delle Scienze, 69/A), si terrà la prolusione all’a.aGiovedì 17 novembre alle ore 11.00, nell’aula G della Facoltà di Ingegneria al Campus (Parco Area delle Scienze, 69/A), si terrà la prolusione all’a.a. 2005/2006 della Facoltà di Architettura.
La lezione inaugurale, dal titolo “La figurazione come linguaggio”, sarà tenuta da Cesare Segre, Professore emerito dell’Università degli Studi di Pavia e socio delle Accademie dei Lincei e della Crusca.
Cesare Segre è unanimemente considerato tra i maggiori filologi non solo del nostro paese: è stato infatti Presidente della “International Association for Semiotic Studies”. Con le sue ricerche ha contribuito in misura rilevante ad introdurre nella critica italiana metodi di ispirazione strutturalistica e semeiotica.
Tra le sue opere principali si segnalano Lingua, stile e società (Feltrinelli, 1963),Esperienze ariostesche (Nistri – Lischi, 1966), I metodi attuali della critica in Italia (ERI, 1970 con Maria Corti), La letteratura italiana del Novecento (Laterza, 1998).
Recentemente ha pubblicato una sua autobiografia Per curiosità (Einaudi, 1999) e una raccolta di studi sul “Discorso e tempo dell’arte”: La pelle di san Bartolomeo (Einaudi, 2003).
La prolusione di Segre riprenderà spunti proprio di quest’ultima opera, approfondendone alcuni contenuti.

Google+
© Riproduzione Riservata