• Google+
  • Commenta
9 novembre 2005

Università e licei ancora in protesta

A oltre due settimane di distanza dall’approvazione dei Ddl Moratti sullo stato giuridico della docenza universitaria e sul riordino della scuola supeA oltre due settimane di distanza dall’approvazione dei Ddl Moratti sullo stato giuridico della docenza universitaria e sul riordino della scuola superiore, non solo le proteste degli studenti non sono cessate, ma sembra invece che, in diverse città del paese, stiano riprendendo vigore.
A Milano, gli studenti dell’Università statale continuano, nonostante le richieste del Rettore di porre fine a queste azioni, ad occupare la sede dell’Ateneo; a Venezia continuano i cortei di protesta, con una massiccia partecipazione di studenti e non solo; a Napoli presso l’Università Orientale, sono stati affissi degli striscioni con slogan del tipo “riprendiamoci i nostri spazi” ecc.; infine a Bari, continua l’occupazione della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università. “Occuperemo ad oltranza, fino ad arrivare alla completa autogestione della facoltà”, dicono i manifestanti.
Gli studenti, dunque, da nord a sud, vogliono continuare a far sentire la propria voce e le proprie motivazioni, ma qualcuno li ascolterà? Questo resterà sempre un dubbio amletico, ma è giusto provarci, è l’unico modo per gli studenti di farsi sentire, infondo, come diceva Lucio Battisti in una sua canzone, “ come può uno scoglio arginare il mare…”
Mario Grasso

Google+
© Riproduzione Riservata