• Google+
  • Commenta
21 dicembre 2005

Dal 2008 turisti nello spazio

È stata piazzata la prima pietra per lo spazioporto a Upham, nel New Mexico. La centrale – la prima al mondo nelle mani di un privato – verrà a costarÈ stata piazzata la prima pietra per lo spazioporto a Upham, nel New Mexico. La centrale – la prima al mondo nelle mani di un privato – verrà a costare oltre 220milioni di dollari a Richard Branson, inventore del marchio Virgin, e creatore dell’impero di questa incredibile multinazionale.
Già prenotati vip del calibro di Brad Pitt, Tom Cruise e Cindy Crawford, ma si parla in totale di oltre 40mila prenotati in tutto il mondo per un giro in orbita.
Con la “modica cifra” di circa 200mila dollari, chiunque potrà permettersi il brivido dell’assenza di gravità per ben 5 minuti, e ammirare la Terra da una distanza che va oltre i 100 Km. Il viaggio dura meno di sei ore in tutto, e prevede una lunga serie di test fisici molto duri di circa due mesi, dove il turista deve dimostrare di reggere il lancio nello spazio suborbitale.
L’astronave, la navicella, la navetta…insomma, il mezzo di locomozione che porterà in orbita questi bizzarri viaggiatori, si chiama “Space Ship Two”, ed è stato inventato e sperimentato già due volte, proprio dal “signor Virgin”.
In Italia nessuno è andato allo scoperto, anche se si parla di quasi 20 prenotazioni dal nostro Paese. L’unico ad aver svelato la sua prenotazione è stato Roberto Ferrari, noto speaker di Radio DJ, che da anni aveva annunciato questa sua follia, ma sembra che solo adesso qualcuno sembra prenderlo sul serio.

Google+
© Riproduzione Riservata