• Google+
  • Commenta
6 dicembre 2005

Il pericolo più grande è il fiume Sarno

Salerno vittima della circolazione depressionaria, ovvero lo scontro di aria calda e fredda, che origina la perturbazione insieme alle piogge intense Salerno vittima della circolazione depressionaria, ovvero lo scontro di aria calda e fredda, che origina la perturbazione insieme alle piogge intense degli ultimi giorni. L’unico, vero punto di sofferenza è nell’agro nocerino sarnese, dove la Solofrana è straripata in più Comuni, creando disagi a Mercato San Severino, Nocera e Castel San Giorgio.
Redazione Bussola24

Google+
© Riproduzione Riservata