• Google+
  • Commenta
29 dicembre 2005

La Valcalore di Castel San Lorenzo alla vigilia delle elezioni

L’avvicinarsi delle elezioni per il rinnovo delle cariche sociali della cooperativa Valcalore, cantina ed oleificio sociali, azienda che ha segnato iL’avvicinarsi delle elezioni per il rinnovo delle cariche sociali della cooperativa Valcalore, cantina ed oleificio sociali, azienda che ha segnato in maniera decisiva la storia di Castel San Lorenzo e dei paesi confinanti, ha determinato il sollevarsi di un susseguirsi di polemiche che sono improvvisamente piombate sulla quiete del paese della Valle del Calore, alla vigilia delle elezioni amministrative.
Diverse sono le vicende che contraddistinguono quella che sembra essere divenuta una lotta tra i soci, coloro, cioè, che lavorano un anno intero ma che, da diversi anni, e soprattutto negli ultimi, non hanno visto frutti, e gli amministratori, cio coloro che lottano quotidianamente contro la ferocia del mercato che impone ritmi e qualità di elevato livello per garantire, proprio ai soci, che il loro lavoro abbia i frutti sperati.
Le elezioni ormai prossime, e forse la voglia di qualcuno di accaparrarsi un posto (la presidenza) che tre anni fa rappresentava una poltrona troppo scottante (ma che oggi potrebbe essere comoda, visto che il peggio è passato e l’azienda sta finalmente, dopo decenni, sollevandosi dal baratro dove giaceva fino a tre anni fa) hanno scatenato il fiume di recriminazioni, accuse, polemiche che sta imbrattando anche le pagine della stampa locale.
L’attuale dirigenza è accusata, in maniera velata, ma non troppo, di aver amministrato male: chi formula le accuse ha forse dimenticato che nei precedenti trent’anni un’azienda di tali dimensioni avrebbe potuto assicurare ricchezza economica per tutti i produttori di uva e olive di Castel San Lorenzo, e delle area limitrofe, ma non l’ha fatto. Chi oggi fa la guerra all’attuale dirigenza avrà sicuramente dimenticato i tempi in cui la Valcalore aveva i requisiti per rappresentare la speranza di riscatto da un passato di sacrifici, ma che non ha mai ricompensato a dovere chi giorno per giorno dà la vita alla terra…
Per tre anni l’attuale dirigenza ha cercato di fare in modo che la Valcalore si affermasse quale volano per lo sviluppo economico dell’intero comprensorio, individuando le migliori strategie per piazzare sul mercato i frutti di questa terra. Ma agli attuali amministratori il popolo di soci che conferiscono il loro prodotto non ha accordato né tempo né fiducia, esigendo, nel corso dei tre anni, la “restituzione” dei propri soldi.
Il risultato: “nel triennio trascorso i soci della Valcalore hanno ritirato dalle casse sociali una somma di 5.400.000 euro per la maggior parte dei contanti tranne che per oltre 900.000 euro in prodotti per l’agricoltura”. La conseguenza: l’aumento del capitale sociale, che “tre anni fa non si poteva prevedere” per la ragione di cui sopra.
E ancora: come sarà possibile, a questo punto, con una tale somma di denaro sottratta all’azienda, che questa possa continuare sulla strada del decollo verso il successo?
Eppure la Valcalore ha visto notevoli risultati negli ultimi tre anni: basti pensare al successo della grappa, del passito, dell’olio DOP e monocultivar…).
Merito, indubbio, di chi lavora quotidianamente: dei soci, che grazie all’attaccamento alla propria terra e al proprio lavoro, sono in grado di realizzare un prodotto di eccellente qualità; ma anche degli amministratori e dei dirigenti, attenti al rispetto della tradizioni ma doverosamente aperti all’innovazione, attenti ai mutamenti delle esigenze del mercato, e, non in ultimo, capaci di aprirsi al dialogo con questa terra e le persone che la popolano, e desiderosi che la Valcalore possa davvero diventare il fulcro dell’economia dell’area.
Annavelia Salerno

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy