• Google+
  • Commenta
21 dicembre 2005

Premio Sapio 2005 alla dottoranda di Milano

Mercoledì 14 dicembre si è svolta la Giornata conclusiva dei Premi Sapio, in cui sono stati premiati giovani ricercatori italiani che si sono distintiMercoledì 14 dicembre si è svolta la Giornata conclusiva dei Premi Sapio, in cui sono stati premiati giovani ricercatori italiani che si sono distinti nel campo scientifico. Marta Valenza, dottoranda presso il Dipartimento di Scienze farmacologiche, ha ricevuto il Premio Sapio Junior dal Presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni.
La giovane ricercatrice, che lavora nel gruppo di ricerca della Professoressa Elena Cattaneo, si è distinta con uno studio sulla alterazione della via biosintetica del colesterolo nella malattia di Huntington. La dottoranda ha affrontato questo tema con un approccio originale, utilizzando cioè la tecnica dei microchips per identificare il pattern globale di espressione genica in cellule che esprimevano in modo inducibile la proteina responsabile della patologia. A seguito delle informazioni acquisite con i microchips, sono state avviate indagini biologiche che hanno portato all’identificazione di un difetto del metabolismo del colesterolo nella Corea di Huntington. Il lavoro svolto apre una nuova area d’investigazione che potrebbe essere di potenziale impatto per questa malattia sia dal punto di vista terapeutico che nella ricerca di biomarkers.
Il Premio Sapio per la ricerca italiana ha inteso riconoscere nella giovane candidata la capacità di condurre in modo autonomo ricerca di altissimo livello scientifico adottando tecnologie innovative e raggiungendo risultati pioneristici nel campo delle malattie neurodegenerative.

Google+
© Riproduzione Riservata