• Google+
  • Commenta
8 febbraio 2006

Catanzaro: Giornata di gastroenterologia pediatrica

I nuovi approcci diagnostici e terapeutici nella cura delle patologie gastroenteriche in età pediatrica sono stati al centro della prima giornata de
I nuovi approcci diagnostici e terapeutici nella cura delle patologie gastroenteriche in età pediatrica sono stati al centro della prima giornata del corso teorico-pratico di pediatria generale che si conclusa questo pomeriggio al Campus universitario di Germaneto, registrando un grande successo di partecipazione.
È intervenuto alla giornata inaugurale del corso anche il Rettore dell’Università Magna Græcia Salvatore Venuta, che, nel salutare i presenti, ha sottolineato come il Campus, luogo di incontro tra saperi diversi, rappresenti ormai una grande realtà per lo sviluppo di sempre nuova conoscenza e innovazione in campo scientifico.
Significativa e motivata la partecipazione al corso che ha visto il coinvolgimento di numerosi pediatri del comprensorio catanzarese e regionale e la presenza di rappresentanti delle più importanti società scientifiche di pediatria medica.
Il corso, organizzato dal professor Pietro Strisciuglio, direttore della Cattedra di Pediatria dell’Università Magna Græcia, nella sua prima giornata ha affrontato tematiche di grande attualità in pediatria, quali ad esempio le novità relative alla malattia celiaca: in particolare la patogenesi, la clinica, l’importanza della genetica nella diagnosi, la prevenzione nelle famiglie a rischio, le possibili terapie future in alternativa alla terapia dietetica. Tutti questi aspetti sono stati trattati nel dettaglio dal professor Salvatore Auricchio dell’Università Federico II di Napoli.
Il meeting ha visto anche la speciale partecipazione del professor Carlo Di Lorenzo, direttore del Dipartimento di Gastroenterologia e Nutrizione pediatrica del Children’s Hospital di Columbus, presso l’Ohio State University negli Stati Uniti. Il professor Di Lorenzo, affermato esperto internazionale di patologia gastroenterica del bambino, ha assicurato la sua presenza alla giornata odierna come riconoscimento e testimonianza della fattiva e sempre più stretta collaborazione con il gruppo catanzarese guidato dal professor Strisciuglio. Il professor Di Lorenzo ha affrontato e discusso con la professoressa Annamaria Staiano, dell’Universit Federico II di Napoli, la complessità di numerose controversie cliniche nella patologia gastrointestinale del bambino, proponendo nuovi approcci terapeutici nell’ambito della neurogastroenterologia pediatrica. Di rilievo anche i dati presentati dalla dottoressa Licia Pensabene, ricercatrice dell’Ateneo catanzarese, sulla gestione clinica della stipsi cronica. I risultati presentati sono scaturiti dall’attività di ricerca che la dottoressa Pensabene ha svolto presso il Children’s Hospital di Pittsburgh negli USA, in collaborazione con lo stesso professor Di Lorenzo, e poi presso il Children’s Hospital di Boston, dove la dottoressa Pensabene ha proseguito i suoi studi.
La patogenesi, la diagnosi e il management nutrizionale e farmacologico delle malattie infiammatorie croniche intestinali sono state affrontate invece dal professor Riccardo Troncone e successivamente dal dottor Erasmo Miele, entrambi dell’Università Federico II di Napoli. Il dottor Angelo Campanozzi, dell’Università di Foggia, ha invece affrontato le problematiche inerenti l’epidemiologia e la patofisiologia del reflusso gastroesofageo, presentando inoltre i dati preliminari di uno studio multicentrico condotto con i pediatri di base della Calabria e delle altre regioni italiane.
L’iniziativa scientifica odierna, che si colloca nell’ambito di un progetto scientifico-didattico della Cattedra di Pediatria dell’Università Magna Græcia rivolto a tutto il contesto regionale, ha rappresentato un importante momento di confronto per consolidare i rapporti di collaborazione scientifica con uno dei più prestigiosi centri al mondo per lo studio delle patologie gastroenteriche del bambino. In questa ottica sono stati disegnati e discussi studi clinici che saranno condotti tra l’Università di Catanzaro e il Dipartimento di Gastroenterologia e Nutrizione pediatrica del Children’s Hospital di Columbus.
L’iniziativa scientifico-didattica proseguirà ora il 25 marzo, il 27 maggio e l’11 novembre rispettivamente affrontando rispettivamente altri aspetti della pediatria generale quali alcune importanti problematiche neurologiche, endocrinologiche ed allergologiche.

Google+
© Riproduzione Riservata