• Google+
  • Commenta
10 febbraio 2006

Coldiretti Salerno: previdenza agricola, emendamento approvato al Senato

La Coldiretti di Salerno accoglie positivamente l’approvazione al Senato dell’emendamento che contiene importanti novità per l’agricoltura in materia La Coldiretti di Salerno accoglie positivamente l’approvazione al Senato dell’emendamento che contiene importanti novità per l’agricoltura in materia previdenziale. L’emendamento è contenuto all’interno del Decreto legge sull’agricoltura ancora in fase di discussione alla Camera e che dovrebbe essere votato definitivamente mercoledì. “E’ un provvedimento fortemente atteso dai nostri imprenditori agricoli – dichiara il direttore Francesco Cosentini – che, oltre ad affrontare la questione de debito pregresso, imprime una svolta rispetto al futuro del carico contributivo in Campania”.
L’emendamento prevede, infatti, per il passato la regolarizzazione dei contributi previdenziali non pagati attraverso una rateizzazione venticinquennale e per il futuro la sospensione dei previsti aumenti delle aliquote contributive per il triennio 2006-2008 e la riduzione dei contributi a carico dei datori di lavoro in agricoltura pari al 75% nei territori montani e al 68% nelle zone agricole svantaggiate e nelle zone dell’obiettivo 1. “Toccherà all’Inps ora organizzare conclude Cosentini – un’apposita struttura dedicata alla previdenza agricola in modo da approntare, di concerto con le organizzazioni professionali, una radicale riforma della previdenza. Per il momento l’emendamento è una buona risposta per quelle imprese agricole che operano da sempre nella legalità e che hanno scelto lo strumento della rateizzazione dei debiti contributivi per sanare il pregresso”.

Google+
© Riproduzione Riservata