• Google+
  • Commenta
21 marzo 2006

Iran: l’atomica creativa

Riflettere sulla globalizzazione, che ha investito tutti i campi del graphic design e della creatività in genere, significa puntare l’attenzionRiflettere sulla globalizzazione, che ha investito tutti i campi del graphic design e della creatività in genere, significa puntare l’attenzione sulla definizione che viene data alla scena attuale della grafica mondiale: Nuovo Pluralismo. L’espressione parla da sola. Se in passato abbiamo assistito allo stare in scena di un movimento dominante che determinava i modelli di rappresentazione e i codici comunicativi di riferimento, attualmente lo scenario è cambiato. Da un lato, le grandi scuole e correnti tutte rivendicano la loro legittimità a esistere, dall’altro i movimenti della comunicazione globale hanno portato all’ibridazione tra culture diverse e alla nascita di nuove forme visive. Per noi, tutto questo è avvenuto in un’ottica eurocentrica che guarda all’Europa come a un cenacolo da cui nascono le nuove tendenze. Quando nel 2002 nel corso del “Mois de Graphisme d’Echirolles” è stata presentata la mostra “Un Cri Persan” ci si è resi conto di una nuova realtà che avanzava, rappresentata dalla scuola grafica iraniana moderna. Certo, tutti conoscevano i lavori di Morteza Momajez, figura eminente della grafica iraniana che già dagli anni ’50 aveva fatto conoscere in tutto il mondo la tradizione calligrafica persiana. Considerato un caso isolato, una figura bizzarra e trasversale della scena artistica internazionale, Momajez ha assunto il ruolo di ispiratore e di promotore dei giovani creativi iraniani che si affermeranno negli anni seguenti. Nel 1968 fondò L’IGDS, Iranian Graphic Designer Society, che ebbe un ruolo fondamentale nel promuovere la tradizione grafica persiana coniugandola con gli stilemi della modernità, cercando di non cedere ai tentativi di occidentalizzazione della Scià prima, e a resistere all’oscurantismo del regime degli ayatollah, poi. In Italia ci si è accorti di loro nel 2004 a Trani, in occasione dell’assemblea annuale dell’Aiap, Associazione Italiana Progettazione per la Comunicazione Visiva, quando è stata inaugurata la mostra “40+40”, 80 manifesti sulla tipografia contemporanea iraniana, scelti e selezionati da 5th Color, un collettivo di giovani grafici iraniani, autori di quaranta di essi. Quinto colore è quella componente “altra”, quel movimento di fusione tra la tradizione del lettering persiano e un segno futuribile carico di dinamismo. Figura di spicco del gruppo è Majid Abbasi. Classe 1965, insegna alla Facoltà di Belle Arti dell’Università di Teheran. Quello che risalta nei suoi manifesti è un espressionismo misurato, che riesce a sintetizzare con un ampio utilizzo di vuoti che raccordano la solennità della grafia persiana con un visual occidentalizzante più aperto alla sperimentazione. Nel 2005 la Galleria Expa di Palermo ha dedicato al gruppo una personale dal titolo “The 5th Color”, esponendo 100 manifesti. Di questi, 50 realizzati dal collettivo e 50 provenienti da una selezione di opere esposte alla Biennale di Teheran. Più ardita la ricerca di Reza Abedini, docente di Graphic Design all’Università di Teheran e figura più emblematica e rappresentativa della grafica iraniana. Nato nel 1967 e forte del retaggio culturale persiano, ha metabolizzato la tradizione di un’arte che si è sviluppata in completa autonomia dalle influenze dell’occidente. Il suo segno è forte. Gli echi dell’antico oriente si sentono tutti, ma dialogano con un’immagine fortemente modernista. Nei suoi manifesti la forma dei caratteri e la loro disposizione “sentono” l’immagine che, fortemente caratterizzata, si staglia con decisione nel campo visivo. La grafica iraniana è attualmente considerata una “scuola” e ha traghettato la propria idea della composizione all’interno della geografia del design contemporaneo.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy