• Google+
  • Commenta
14 marzo 2006

L’eco dei sogni

Quante volte vi è capitato di camminare per strada, magari al mattino, circondati dalla frenesia di flotte di lavoratori visibilmente affannati.
Quante volte vi è capitato di camminare per strada, magari al mattino, circondati dalla frenesia di flotte di lavoratori visibilmente affannati.
Capita il giorno però,in cui tutto ciò che riuscite a sentire è il rumore dei vostri passi che scandiscono il ritmo di un unico pensiero….”cosa ho fatto di grande nella mia vita?”
E’ un pensiero che vi attanaglia durante tutto il giorno.
Una voce dentro di voi vi ripete che non può essere tutto lì!
Lavoro, casa, amici e se siete fortunati amore.
“Ma cosa resterà di me?”, pensate con grande rammarico
Non resta che sfruttare al cento per cento le vostre qualità per emergere dall’anonimato,quello che vi distingue: un’attitudine ad esempio alla musica,al ballo,alla poesia,alla recitazione…
Sono tante le strade che portano alla gloria ,basta solo avere dedizione,l’idea giusta ed una buona dose di sana fortuna!
Magari penserete di partecipare al grande fratello ed entrare così di sicuro nello show business,ma ai provini c’è la ressa….
Vi spremete le meningi per farvi venire un’idea.
”Potrei scrivere un libro come quella tizia lì, quella di Harry Potter, cosa sarà mai, basta un po’ di fantasia”…..
Ma il foglio bianco sembra guardarvi con quell’aria di sfida che vi inibisce.
I nervi si tendono, niente da fare la mano è di ghiaccio!
Poi provate la strada del contattare quel vecchio compagno delle elementari che ha fatto strada a Mediaset :è l’autista di Costanzo da anni….ma fortunatamente non siete ancora così disperati!
Vedete, il punto è che ormai non riuscite a pensare ad altro, sognate continuamente la vostra vita da “personaggio” non importa di cosa, purchè vi porti quel pizzico di notorietà che possa differenziarvi da chi vi circonda.
Ormai vi sembrano così noiose le serate con gli amici, la vostra vita non vi è mai andata così stretta. Una morsa.
La normalità, l’anonimato, vi hanno tolto ogni stimolo.
Arriverete addirittura a tentare la strada dei super premi. Dal lotto alla schedina a tutti i quiz inverosimili che promettono di diventare milionario, quando prima, riuscire a finire le parole crociate o vincere a risiko con gli amici riusciva ad appagare pienamente il vostro gusto della vittoria.
Ma fermatevi un attimo cosa è cambiato, cosa è scattato dentro di voi per spingervi oltre ciò che avete…Difficile dirlo!
Ma in fondo perché non provarci, ogni tanto dobbiamo misurarci con noi stessi!
Basta che questo non porti,con l’accanimento a dimenticare che i piccoli gesti possono rendere il nostro spirito eterno anche se in silenzio….
Giulia Borgherese

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy