• Google+
  • Commenta
17 marzo 2006

Udinese: gambe in Coppa, testa in campionato

Quelle che, per qualsiasi squadra, rappresentano notti magiche, momenti da vivere e giocare dando il massimo, sono diventate per l’Udinese, un pes

Quelle che, per qualsiasi squadra, rappresentano notti magiche, momenti da vivere e giocare dando il massimo, sono diventate per l’Udinese, un pesantissimo fardello. I friulani sono sbarcati a Sofia, per il ritorno degli ottavi di finale di Coppa Uefa contro il Levski, con la testa rivolta a domenica prossima e mezza squadra a casa. Decisione sofferta, ma necessaria, per dar riposo ad alcuni titolari, in vista dei prossimi nove spareggi consecutivi che attendono l’undici bianconero. Domenica al “Friuli” arriva il diavolo rossonero, deciso ad infierire sull’agonizzante compagine friulana, per alimentare la propria corsa-scudetto, tenendo a debita distanza i cugini nerazzurri. Ai “furlans” altri errori non sono concessi, ed il duo Sensini-Dominissini ne è pienamente consapevole: quindi a casa mezza squadra, ed in Bulgaria largo ai soliti giovani nel tentativo di fare il colpaccio. Si parte dal pareggio a reti inviolate della scorsa settimana che mette i bianconeri nella condizione di potersi giocare il passaggio del turno, con due risultati utili su tre. Gara difficile, vista la bontà del collettivo bulgaro e, soprattutto, la drammatica situazione in campionato divenuto priorità assoluta per i friulani a scapito delle altre competizioni. L’Udinese è, infatti, in corsa su tutti i fronti, essendosi qualificata anche per le semifinali di Coppa Italia, ma è costretta a sacrificare ogni stilla d’energia per la lotta salvezza che richiede punti, a cominciare già da domenica contro il Milan. Un vero delitto, per tutto l’ambiente friulano, quello di non potersi godere e giocare al meglio queste sfide: dovrebbero essere momenti memorabili, per una società come quella bianconera, in cui tifosi e squadra si battono il petto per i risultati storici raggiunti, ed invece tali momenti si stemperano, soffocati dall’ansia per un baratro della serie B distante l’inezia di due passi.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy