• Google+
  • Commenta
3 aprile 2006

A.A.A. Laurea offresi

Quanto dura un corso di laurea? Dipende. Dalla facoltà che scegli? No, dall’università che scegli.
È di pochi giorni fa la notizia che Quanto dura un corso di laurea? Dipende. Dalla facoltà che scegli? No, dall’università che scegli.
È di pochi giorni fa la notizia che in una nota universià privata romana, il Sisto V, prendere una laurea in scienze politiche può voler dire sostenere “addirittura” sei esami!!!
Ma come, obietteranno alcuni, solo sei esami quando ci sono facoltà in cui sono previsti fino a trentacinque – quaranta esami per ottenere la laurea base? Si, ed è tutto perfettamente in regola, in quanto la nuova legge prevede, giustamente, il riconoscimento di un numero variabile di crediti per chi ha svolto per alcuni anni dei mestieri affini al corso di laurea scelto. Fin qui nulla da obiettare, ma al Sisto V si tratta di una vera e propria offerta speciale, degna delle migliori tecniche di marketing. L’offerta prevede per i dipendenti del Viminale dei curricula agevolati a seconda del ruolo ricoperto nel ministero degli Interni, un dipendente di Area B, ossia un impiegato di concetto può ottenere una laurea in scienze politiche e sociali sostenendo una dozzina di esami scelti tra quelli più “discorsivi” del percorso formativo e afferenti più che altro all’area sociale della materia, quindi con un “risparmio” netto del 50%.
Ma la situazione è ancora più rosea se si è un dipendente di Area A, ossia i funzionari che la laurea dovrebbero già averla ma che hanno raggiunto quelle posizioni grazie ai concorsi interni, per questi alunni speciali l’offerta è veramente speciale. Gli esami che vengono abbonati in questo caso sono addirittura 18! Facendo un rapido calcolo si giunge a concludere che per ottenere la laurea un funzionario del ministero degli Interni, che la laurea dovrebbe già averla, deve sostenere solo sei esami. La laurea a cui in tanti aspirano e cercano di arrivare faticosamente diventa così un traguardo facilmente abbordabile, per chi inoltre un lavoro già ce l’ha. E gli studenti normali? Gli studenti normali continuino a fare i loro “normali” venti, trenta a volte anche quaranta esami, se si contano idoneità e attività varie a scelta, per poi scoprire che anche con la laurea faticosamente ottenuta la vita non è tutta rose e fiori e il lavoro resta un bel miraggio alla portata di pochi.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy