• Google+
  • Commenta
15 maggio 2006

Parma: “Metodologie analitiche in spettrometria di massa”

Il 22 Maggio 2006 alle ore 14.00, presso l’Università degli Studi di Parma,
(Edificio Polifunzionale per la Didattica, Campus Universitario, PIl 22 Maggio 2006 alle ore 14.00, presso l’Università degli Studi di Parma,
(Edificio Polifunzionale per la Didattica, Campus Universitario, Parco Area
delle Scienze 59/A), si aprirà la II edizione della Scuola Nazionale
“Metodologie Analitiche in Spettrometria di Massa”, istituita dalle
Divisioni di Chimica Analitica e di Spettrometria di Massa della Società
Chimica Italiana con il patrocinio del CIMACQ, Consorzio Interuniversitario
di Ricerca Metodologie Analitiche e Controllo di Qualità.

Il programma prevede il saluto iniziale del Rettore dell’Università di
Parma, Prof. Gino Ferretti, seguito dall’apertura dei lavori da parte del
prof. Franco De Angelis, presidente della Società Chimica Italiana, del
prof. Aldo Roda, presidente della Divisione di Chimica Analitica e del prof.
Leopoldo Ceraulo, presidente della Divisione di Spettrometria di Massa.
Seguirà la presentazione della Scuola da parte della Prof. Maria Careri,
docente di Chimica Analitica e Direttore della Scuola.

E’ prevista la partecipazione di circa 100 ricercatori provenienti da
dipartimenti di Scienze chimiche, farmaceutiche, alimentari, ambientali e
mediche di Università Italiane, aziende private del settore alimentare e
farmaceutico, Aziende Ospedaliere, enti pubblici di ricerca e di controllo,
quali l’Istituto Superiore di Sanità, Istituti Zooprofilattici, l’Istituto
Centrale Repressione Frodi, Agenzie ARPA di diverse sezioni regionali,
laboratori chimici privati.
La Scuola affronterà sia aspetti metodologici che applicativi delle più
diffuse tecniche analitiche basate sulla spettrometria di massa nei settori
clinico-farmaceutico, forense e della sicurezza alimentare.

Google+
© Riproduzione Riservata