• Google+
  • Commenta
17 maggio 2006

Studenti e lavoratori pendolari: in parte soddisfatti

A circa due mesi dall’entrata in vigore del nuovo orario ferroviario, su può dire che sia stata risolta una parte dei problemi che lavoratori pA circa due mesi dall’entrata in vigore del nuovo orario ferroviario, su può dire che sia stata risolta una parte dei problemi che lavoratori pendolari e studenti universitari lamentavano.
Infatti, tra fine novembre e i primi giorni di dicembre, Trenitalia aveva deciso di ritardare e sopprimere alcuni treni tra quelli maggiormente utilizzati da studenti universitari e delle scuole superiori e lavoratori che quotidianamente si recano dalla riviera di levante fino al capoluogo ligure. Questa decisione, presa dai vertici del trasporto ferroviario regionale, aveva scontentato moltissimi utenti e creato loro non pochi problemi. Si erano costituiti comitati di pendolari che avevano posto in essere varie azioni di protesta culminate in uno “sciopero dell’abbonamento”, cioè il rifiuto di presentare la tessera mensile o annuale, regolarmente acquistata, al controllore. Alla luce del malcontento degli utenti e dei vari servizi gionalistici e televisivi sul problema, la direzione regionale di trenitalia decideva di aprire un tavolo di trattative con i comitati. Gli incontri sono proseguiti per circa un mese, fino al raggiungimento di un’intesa che ha portato al ripristino dei treni cancellati e allo spostamento al vecchio orario dei treni ritardati, a partire da metà marzo. Gli studenti universitari e i lavoratori promotori della protesta si dichiarano soddisfatti per queste modifiche anche se mantengono alta la guardia su ritardi e soppressioni di treni, sulla pulizia delle carrozze e sul problema della sicurezza dei viaggiatori, situazioni che purtroppo sono all’ordine del giorno, sia sulla linea che collega Genova con Savona, sia su quella che collega Genova con La Spezia. Sulla questione dei ritardi e delle soppressioni anche la regione Liguria vigilerà attentamente il rispetto degli accordi sanciti tra Trenitalia e la Regione stessa.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy