• Google+
  • Commenta
4 maggio 2006

Verona: “Simposio internazionale di pedagogia speciale – problematiche e stato della ricerca”

L’Università degli Studi di Verona ospiterà dal 5 al 7 maggio il primo simposio internazionale di Pedagogia speciale. Presenti all’appunL’Università degli Studi di Verona ospiterà dal 5 al 7 maggio il primo simposio internazionale di Pedagogia speciale. Presenti all’appuntamento, organizzato in collaborazione con l’associazione Recupero Cerebrolesi di Verona, circa sessanta docenti provenienti da dodici nazioni d’Europa. Nel corso del simposio gli esperti in Pedagogia ed Educazione Speciale stileranno un protocollo d’intesa comune riguardo all’intervento a servizio delle persone con handicap e disabilità. Ad aprire i lavori venerdì 5 maggio alle 14 sarà presente il professor Luciano Corradini, ex sottosegretario alla Pubblica Istruzione.

Le tre giornate di studio saranno un’occasione per affrontare le problematiche e lo stato della ricerca in Pedagogia e Educazione speciale in Europa e per presentare i più recenti studi e ricerche del settore. Durante il simposio sarà prospettato un percorso di formazione specializzato in cui possano circolare i migliori prodotti della ricerca in campo educativo e riabilitativo per la formazione di pedagogisti speciali ed esperti nel processo educativo di soggetti con bisogni educativi speciali.

In occasione del simposio è prevista la pubblicazione del libro “La pedagogia speciale in Europa: problematiche e stato della ricerca”, a cura di Angelo Lascioli. Il testo conterrà gli esiti della ricerca realizzata in collaborazione con l’équipe dei ricercatori che in questi due anni hanno contatto diversi docenti italiani e stranieri presenti al simposio di Verona. L’edizione farà parte della collana “Pedagogia ed educazione speciale” della casa editrice Franco Angeli, diretta da Franco Larocca.

Per informazioni e iscrizioni al simposio consultare il sito web: www.spine.vr.it.

Google+
© Riproduzione Riservata