• Google+
  • Commenta
14 giugno 2006

Cristoforo Colombo e i viaggi dell’Epoca: mostra al Galata Museo del mare

In occasione delle celebrazioni per il quinto centenario della morte di Cristoforo Colombo, il Galata Museo del Mare propone fino al 15 ottobre 2006 lIn occasione delle celebrazioni per il quinto centenario della morte di Cristoforo Colombo, il Galata Museo del Mare propone fino al 15 ottobre 2006 la mostra “CRISTOFORO COLOMBO: 500 ANNI FA…NEL MEDITERRANEO. Viaggi per mare e commercio ai tempi della Scoperta”. Questo importante evento culturale è promosso dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici della Liguria e dal Comune di Genova – MuMa Istituzione Musei del Mare e della Navigazione, in collaborazione con il Comitato Nazionale per le Celebrazioni di Cristoforo Colombo, dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Liguria e dall’Assessorato alla Cultura della Regione Liguria. La mostra costituisce il più importante evento espositivo e l’apogeo di queste celebrazioni. I curatori della mostra, Gian Piero Martino, direttore Archeologo Coordinatore della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Liguria e Pierangelo Campodonico, direttore del MuMA e Curatore del Galata Museo del Mare, hanno voluto approfondire in maniera particolare il tema del rapporto tra Colombo e la cultura marittima del Mediterraneo nel suo tempo, per suggerire un’idea del contesto sociale in cui l’ illustre navigatore genovese si formò e nel quale maturarono le intuizioni che lo portarono alla scoperta del continente americano.
La navigazione costituisce il tema centrale della mostra, inestricabilmente intrecciato con l’attività di commercio e di scambio che, partendo dalle coste liguri, vide i genovesi protagonisti della rivoluzione commerciale del XV secolo, con l’adozione di nuove tipologie di imbarcazioni, nuove forme di commercio, nuove rotte che portarono alla penetrazione di nuovi mercati, con evidente beneficio sia per la Liguria sia per i paesi appena conosciuti.
Attraverso opere iconografiche di importante valore storico, quali carte nautiche, oggetti di vario tipo e vari usi, documenti, reperti archeologici, tra cui particolarmente apprezzabili sono i rari documenti antichi come la Carta portolanica del Maggiolo del 1561, le ceramiche savonesi, le monete, il pubblico viene portato attraverso un percorso di navigazione virtuale nel Mare Nostrum del Quattrocento, muovendosi in un allestimento evocativo. L’atmosfera, capace di riportare indietro nel tempo, è arricchita dalla collocazione di cannoni, mortai, modelli di caravelle, dalla singolare esposizione di vere spezie dell’epoca. La mostra è nella Sala delle Esposizioni al 3° piano del Galata Museo del Mare in Calata De Mari 1 a Genova con apertura tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle 10.00 alle 19.00.
Ingresso compreso nel biglietto di visita al Museo varia dai 10.00 euro per gli adulti, ai ridotti euro 8.00; per i ragazzi fino ai 12 anni e per le scuole, euro 5,00.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy