• Google+
  • Commenta
7 giugno 2006

Le Università Campane e la Prefettura di Napoli Celebrano i 60 anni della Repubblica

Le Università della Campania, insieme con la Prefettura di Napoli, si uniscono per celebrare i sessanta anni della nascita della Repubblica

Le Università della Campania, insieme con la Prefettura di Napoli, si uniscono per celebrare i sessanta anni della nascita della Repubblica. Una giornata voluta dal prefetto Renato Profili e dall’intero Comitato Regionale di Coordinamento delle Università campane.
Al Teatro di Corte di Palazzo Reale, in piazza del Plebiscito, venerdì 9 giugno a partire dalle 9.30 dopo il saluto delle autorità interverranno storici e giuristi a delineare l’importante momento storico che vide il passaggio dalla monarchia alla Repubblica sancito, il 2 giugno del 1946, dal referendum popolare.
Un momento cruciale per la storia dell’Italia contemporanea in cui gli italiani, e per la prima volta anche le donne, furono chiamati a determinare la forma dello stato dopo il ventennio fascista e il coinvolgimento della nazione italiana nel secondo conflitto bellico. Un momento storico che le Università della Campania, per la prima volta, hanno deciso di celebrare in maniera solenne, proprio a sottolineare anche la grande svolta culturale e sociale, e il peso che tutt’oggi assume questa ricorrenza.
A delineare il passaggio storico alla base dell’attuale Repubblica Costituzionale inizierà il Presidente emerito della Corte Costituzionale Francesco Paolo Casavola con l’intervento dal titolo “Il processo riformatore”. A seguire il professore di Storia Contemporanea dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” Francesco Barbagallo illustrerà “La nuova classe dirigente nella democrazia repubblicana” e il preside della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università “Federico II” Michele Scudiero interverrà su “La nascita della Repubblica, decisione costituente, fondazione e sviluppo dello Stato Costituzionale”.
Dopo i contributi dei tre relatori, Rai Educational, diretta da Gianni Minoli, presenterà il film documentario “Pane nero, pane bianco. Napoli dalle 4 giornate alla nascita della Repubblica” Premio Film Commission Regione Campania.. Con la regia di Aldo Zappalà, e la consulenza di Sergio Lambiase, il film racconta i tre anni immediatamente successivi alla liberazione avvenuta con le Quattro Giornate di Napoli, durante i quali il porto cittadino divenne il più importante snodo commerciale al mondo. Il documentario immortala gli anni del mercato nero, della prostituzione e degli sciuscià, ma anche del fermento culturale successivo alla dittatura fascista.
La proiezione del documentario avverrà a cura dei rappresentanti degli studenti Rosario Pugliese (Federico II), Gennaro Fatigati (SUN) e Luisiano Perez (Università del Sannio).

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy