• Google+
  • Commenta
22 settembre 2006

Premio Sapio per la Ricerca Italiana

Premiare la ricerca, i ricercatori, gli studi più interessanti e innovativi è l’obiettivo del Premio Sapio per la Ricerca Italiana, la
Premiare la ricerca, i ricercatori, gli studi più interessanti e innovativi è l’obiettivo del Premio Sapio per la Ricerca Italiana, la rassegna scientifica che dal 1999 rappresenta uno degli appuntamenti più attesi dalla comunità scientifica italiana. Il Premio, infatti, offre l’opportunità di far conoscere studi innovativi, per valorizzare il lavoro quotidiano di tante persone che contribuiscono allo sviluppo del Sistema Italia e al miglioramento della nostra qualità della vita. L’edizione 2006, inoltre, si arricchisce del progetto di rendere il Premio un “laboratorio” in cui portare avanti ricerche e creare innovazione. Il Premio è il frutto della collaborazione tra Università, Centri di Ricerca e Istituzioni, creata per dare impulso alla ricerca scientifica, sensibilizzando cittadini, mondo politico, imprenditoriale e accademico sull’importanza che essa riviste. La sinergia tra pubblico e privato rappresenta dunque la peculiarità del Premio.
L’edizione 2006 si articola in cinque differenti aree tematiche: Biotecnologie, Salute e Sociale, Nanotecnologie, Energia/Ambiente/Economia, Divulgazione Scientifica. Essa prevede l’organizzazione di altrettante Giornate di Studio, occasioni di incontro e confronto tra docenti e studiosi di fama internazionale organizzate presso Università e Centri di Ricerca di diverse Regioni italiane. Oltre alle Giornate di Studio, altro momento topico della rassegna è rappresentato dalla scelta dei ricercatori meritevoli ai quali assegnare i premi, individuati sulla base dei curricula presentati dagli Enti coinvolti.
L’edizione 2006 del Premio prevede l’assegnazione di due diverse tipologie di premi: -Premi Junior: tre, da attribuire a giovani ricercatori italiani; -Premio Industria: uno, da assegnare a un ricercatore operante in particolare nel settore industriale. I premi sono riservati a contributi rilevanti per l’avanzamento nella Ricerca scientifica e tecnologica: i risultati devono essere stati perseguiti nel corso del triennio precedente alla data di pubblicazione del bando di concorso e devono aver apportato concreti progressi in Italia. Le candidature al Premio devono essere presentate utilizzando gli appositi moduli e inviate via e-mail o posta raccomandata (completa di tutta la documentazione elencata nei moduli stessi) ai recapiti indicati nel regolamento entro il 30 ottobre 2006. Per informazioni dettagliate visitare il sito www.premiosapio.it.

Google+
© Riproduzione Riservata