• Google+
  • Commenta
9 ottobre 2006

Cos’è la “laurea” ???

Qualcuno di voi si è mai domandato che cos’è la “laurea”?
O meglio: c’è qualcuno tra voi che si è mai posto la

Qualcuno di voi si è mai domandato che cos’è la “laurea”?
O meglio: c’è qualcuno tra voi che si è mai posto la domanda del perchè il tanto ambito titolo accademico, atto conclusivo di tutta la carriera studentesca, rilasciato dalle Università dopo anni ed anni di applicazione ed impegno, si chiama “laurea”?
Ebbene, questo mio breve articolo è rivolto a quanti di voi si sono posti talvolta l’interrogativo in questione, senza peraltro riuscire a trovare mai una risposta adeguata.
Diciamo subito che, come molti avranno forse già intuito, la “laurea” ed il “laurearsi” sono termini che hanno a che vedere con la pianta sempreverde dell’alloro.
L’alloro, o meglio in latino il “Laurus nobilis”, veniva usato anticamente per intrecciare corone che avrebbero cinto il capo dei vincitori di competizioni sportive (famoso è l’alloro olimpico), o anche letterarie (basti pensare ai massimi poeti dell’antica Grecia).
Tanto che tuttora anche nel linguaggio comune, il modo di dire “mietere nuovi allori” sta a significare il raggiungimento di nuovi successi; come peraltro si esorta a non “dormire sugli allori”, a tutti coloro i quali approfittano delle vittorie passate per condurre una vita scialba ed inconcludente.
Abbiamo inoltre notizia che, successivamente, anche in ambito Universitario venne adottata l’usanza di conferire agli studenti che terminavano meritevolmente il corso di studi universitario, una corona di alloro, nel corso di manifestazioni solenni e sontuosissime, tenute all’interno del Duomo o della Cattedrale del posto, alla presenza di tutte le massime cariche cittadine.
Possiamo dunque, senz’ombra di dubbio, considerare la “laurea”, sinonimo di trionfo, successo, raggiungimento di un obiettivo senz’altro non facile, nè comune.
Basteranno queste poche righe a dissuadere tutti quei denigratori, spesso invidiosi, che cercano in ogni modo di distogliervi dalle vostre lodevoli intenzioni, blaterando che a nulla serve oggi giorno quel “pezzo di carta” chiamato “laurea”?
…e come potrebbe “servire”?
Un riconoscimento tanto importante non può e non deve “servire” a qualcosa; proprio perchè è un fine, non un mezzo, un elogio, non un espediente.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy