• Google+
  • Commenta
26 ottobre 2006

Piemonte Orientale: medaglia di bronzo alla Start Cup Torino

Promossa dal Politecnico di Torino, dall’ Università di Torino e dall’ Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”, la Start C
Promossa dal Politecnico di Torino, dall’ Università di Torino e dall’ Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”, la Start Cup Torino Piemonte è la competizione regionale per progetti di impresa innovativi, giunta quest’anno alla seconda edizione con il sostegno di numerosi enti pubblici e privati.
Una sfida vera e propria a colpi di sperimentazioni d’avanguardia tra ricercatori con forti ambizioni imprenditoriali.
In gara ben 120 idee d’impresa per un totale di oltre 300 partecipati schierati in team. Di queste idee, solo 39 sono arrivate alla fase finale, dove sono state sottoposte ad una severa selezione da parte di una giuria di esperti.
Si è svolta in questi giorni presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino la cerimonia di premiazione dei migliori progetti imprenditoriali dell’anno, che verranno accolti negli incubatori universitari dove disporranno dei laboratori, dei servizi e del tutoraggio necessari per crescere e lanciarsi nel mercato nazionale ed internazionale.
L’Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” ha conquistato il terzo posto nonché l’accesso alla finale nazionale che avrà luogo il 4 dicembre prossimo ad Udine grazie al costante lavoro del team Mybasol, formato da professori e ricercatori il cui intento è quello di produrre e commercializzare biofertilizzanti isolando i cosiddetti “batteri buoni”, la cui azione immunostimolante avrebbe la capacità di accrescere le difese naturali delle piante. Tutto questo allo scopo di prolungare la vita delle colture anche in caso di condizioni sfavorevoli come la siccità e di ridurre l’uso di disserbanti chimici e pesticidi limitando l’inquinamento del terreno e delle acque.
Premi speciali offerti dagli sponsor e importanti riconoscimenti anche ai team Mybatec, Biosurfattanti, Notopharm (categoria Ambiente e Biotecnologie) e OZ Fuel Cells (categoria Energie alternative), anch’essi operativi presso l’Università del Piemonte Orientale.
Il Professor Cesare Emanuel, Pro-rettore dell’ateneo, si dichiara compiaciuto dei risultati raggiunti grazie alla costruttiva ed entusiastica collaborazione di docenti, ricercatori e studenti in merito a questa iniziativa. “Nonostante la recente istituzione l’Università del Piemonte Orientale dimostra ancora una volta il suo dinamismo nel mondo della ricerca scientifica ed in particolare nell’applicazione imprenditoriale di tali conoscenze”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy