• Google+
  • Commenta
6 dicembre 2006

La Sapienza: nasce Blus, il servizio che parla con le aziende

Sarà attivo fin dai primi mesi del 2007 il nuovo servizio Blus (Borsa Lavoro della Sapienza), un progetto riservato a studenti e neolaureat

Sarà attivo fin dai primi mesi del 2007 il nuovo servizio Blus (Borsa Lavoro della Sapienza), un progetto riservato a studenti e neolaureati che si basa sulla costituzione di una rete di contatti con varie aziende e dotato di molteplici strumenti informativi. Lo scopo è quello di accorciare le distanze tra i soggetti in cerca di lavoro e le aziende stesse.
Il servizio Blus è promosso dal prorettore alle Politiche per gli studenti Pietro Lucisano ed è integrato con il sistema telematico della Borsa continua nazionale del lavoro.
Il servizio promosso da ‘La Sapienza ‘consentirà ai propri utenti di iscriversi al database inserendo sia i propri dati personali che il proprio curriculum, il tipo di lavoro desiderato con l’aggiunta di preferenze quali l’ubicazione sul territorio nazionale o la figura professionale che si ritiene più adatta alle proprie competenze.
Obiettivo di quest’ambizioso intervento, come spiega il rettore Renato Guarini, è quello di “ridurre i tempi di inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, aiutandoli ad individuare occasioni adeguate alla preparazione ricevuta e fornendo il supporto per le candidature presso le aziende.”
Blus sarà dotato, inoltre, di servizi di accoglienza, orientamento allo studio e formazione tramite seminari o stage. Il collegamento esistente tra azienda e studente – e di cui Blus si fa tramite – viene mantenuto anche successivamente all’assunzione: sono previste, infatti, attività di monitoraggio costanti che mirano a verificare la coerenza tra le aspettative della richiesta professionale e l’attività in azienda. Previsto perfino un servizio di assistenza contrattuale nell’ambito della disciplina del rapporto di lavoro; in accordo con le associazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil del Lazio sarà infatti attivato uno sportello dedicato alla soluzione delle problematiche inerenti quest’area.
Un progetto davvero ambizioso, quello di Blus, ma che se manterrà le promesse e le aspettative di cui si fa carico potrà risultare uno strumento davvero prezioso; all’interno dell’universo caotico in cui lo studente in cerca di occupazione si trova disperso.

Google+
© Riproduzione Riservata