• Google+
  • Commenta
17 gennaio 2007

Bari: premiazione dei partecipanti ai C.N.U.

La premiazione degli atleti Universitari che hanno partecipato alla sessantesima edizione dei Campionati Nazionali Universitari Primaverili e alla d
La premiazione degli atleti Universitari che hanno partecipato alla sessantesima edizione dei Campionati Nazionali Universitari Primaverili e alla dodicesima edizione del Torneo Universitario “ Copa de oro ” ,avverrà venerdì 2 febbraio 2007, alle ore 17.30, presso il salone di rappresentanza del C.U.S. al Lungomare Starita 1/a-b. Lo ha comunicato il dottor Ignazio Lojacono, presidente del C.U.S. Bari, che insieme al Consiglio Direttivo ha invitato tutti i soci ed i tesserati ad assistere alla cerimonia di premiazione. I Campionati Nazionali Universitari, meglio conosciuti come C.N.U., rappresentano sul piano nazionale, l’ evento di maggior importanza sportiva delle attività annuali della Federazione Nazionale Sportiva Universitaria, a cui aderiscono tutti i C.U.S. italiani. I C.N.U. da un lato, sono un’ occasione concreta di incontro tra migliaia di giovani provenienti da ogni parte dello stivale, dall’ altro, consentono di promuovere l’ attività sportiva universitaria. I Campionati inoltre, consentono di formare la rappresentativa per le Universiadi attraverso un’ accuratissima selezione, effettuata tra gli studenti-atleti che gareggiano per onorare i colori dei 48 C.U.S. italiani in rappresentanza di 77 atenei di provenienza. Naturalmente la caratteristica numero uno dei C.N.U. è lo spirito goliardico che, unito ad una profonda passione per lo sport, rende l’ evento unico nel panorama sportivo nazionale. Pietro Mennea e Sara Simeoni, sono solo alcuni tra gli atleti più rappresentativi che hanno il loro nome nell’albo d’oro dei Campionati Nazionali Universitari e che hanno raggiunto i vertici dirigenziali Nazionali e Mondiali, o sono diventati campioni nelle proprie discipline sportive. Questi nomi ci mostrano che vivendo questa intensa esperienza, si alimenta sostanzialmente la passione e l’ amore per lo sport.

Google+
© Riproduzione Riservata