• Google+
  • Commenta
18 gennaio 2007

Giornata della memoria: all’università dell’Insubria

Il terzo concerto della Sesta Stagione Concertistica dell’Università dell’Insubria, è dedicato alla celebrazione della Giornata de

Il terzo concerto della Sesta Stagione Concertistica dell’Università dell’Insubria, è dedicato alla celebrazione della Giornata della Memoria. Le musiche saranno spunto per una riflessione sulle barbarie dei totalitarismi e sull’assurdità della guerra.

L’appuntamento è martedì 23 gennaio 2007, nell’Aula Magna di via Ravasi 2, alle ore 18.00.
L’ingresso è gratuito.

L’iniziativa è promossa in collaborazione con l’Istituto Scolastico Provinciale, il Liceo Classico “Cairoli”, la Consulta Provinciale Studentesca, l’Istituto Varesino “Luigi Ambrosoli” per la Storia dell’Italia Contemporanea e del Movimento di Liberazione, l’ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) sez. di Varese.
La stagione concertistica si svolge con il patrocinio del Comune di Varese e del Comitato per lo sviluppo in Varese dell’Università dell’Insubria.

Sulle musiche di Erwin Schulhoff, Dmitri Šostakovič, Mario Castelnuovo Tedesco, Felix Mendelssohn Bartholdy si esibirà il Quartetto Henschel, composto da Christoph Henschel, violino; Markus Henschel, violino;
Monika Henschel-Schwind, viola; Mathias Beyer-Karlshøj, violoncello e Giampaolo Bandini, chitarra.

Gli interpreti

QUARTETTO HENSCHEL
Dopo un concerto tutto esaurito nella famosa Wigmore Hall di Londra nel marzo 2002 lo “Strad” ha scritto: “…il culmine della stagione concertistica! Sostenuto da un brio ed una audacia, che altri quartetti raramente dimostrano, l’interpretazione del Quartetto Henschel era indubbiamente vicina alla perfezione. Magico!”
La “Frankfurter Allgemeine Zeitung” dopo il più recente concerto del quartetto al Rheingau Musik Festival scrive di “… un’ora siderea della musica da camera”.
Nel 1994 i fratelli Henschel trovano nel violoncellista Mathias Beyer-Karlshøj il partner ideale per questa formazione.
Gli anni di studio con il Quartetto Amadeus, il prof. F. Beyer e di seguito con i quartetti Alban Berg, La Salle e Melos li hanno messi a confronto con i livelli internazionali più alti.
Nel 1995 il quartetto vince tre dei più rinomati concorsi internazionali: ad Evian, Banff e Salisburgo, vincono anche il primo premio nel concorso internazionale di Osaka e nell’anno successivo la medaglia d’oro.
Segue il debutto nei centri più importanti della musica classica, così come per il concerto presso la Wigmore Hall di Londra dove sostituirono all’ultimo momento il Quartetto Juilliard, concerto che trasmesso dal vivo dalla BBC. Questi successi hanno elevato il Quartetto Henschel alla ‘stessa altezza dei quartetti più importanti del mondo’. (Westdeutsche Allgemeine Zeitung)
Il quartetto è regolarmente ospite delle stagioni concertistiche più note. Si esibisce continuamente in festival quali: Tanglewood/USA, presso i “Proms Concerts” a Londra, alla “Schubertiade” di Feldkirch, a Kuhmo/Finlandia, il “Rheingau Musikfestival”, i “Schwetzinger Festspiele”, il “Kissinger Sommer”, il “Kammermusikfest” di Gidon Kremer a Lockenhaus.
Tornano spesso in Giappone dove godono di una notevole fama. Nel 2000 la televisione giapponese NHK ha trasmesso un documentario di un’ora su di loro, nel 2003 hanno festeggiato lì la loro nona presenza.
Tengono più di 80 concerti all’anno presso città e istituzioni quali il Concertgebouw di Amsterdam, il Tivoli di Kopenhagen, Glasgow (BBC), Stoccarda, Monaco, Giappone, Australia. Si esibiscono frequentemente assieme a colleghi altrettanto noti come Radovan Vlatkovic, Sharon Kam, Eduard Brunner, Alfredo Perl, Christian Elsner, Anna Gourari, Till Fellner, Nicolas Angelich, il quartetto Mandelring e Magdalena Kozena.
Apprezzati per l’affinità, il loro suono unico e la gioia che trasmettono sono stati più volte reinvitati in Danimarca, Australia e Giappone dove abitualmente eseguono cicli interi di quartetti.
Dal 1998 hanno un loro festival presso il monastero di Seligenstadt dove ospitano sempre un complesso. E’ nato qui un nuovo centro della musica da camera che gode di fama internazionale.
Numerose sono le incisioni del Quartetto Henschel, tra le quali emergono l’incisione dei quartetti di Felix Mendelssohn, premiata con il premio della critica discografica tedesca (“Preis der deutschen Schallplattenkritik”) e l’incisione dei quartetti di Ginastera premiata dalla “Grammophone”.
Per la DG (Deutsche Grammophone) hanno inciso nel 2004 musiche di Erwin Schulhoff e di Ottorino Respighi (Il Tramonto) con la cantante Magdalena Kozena.
Il loro suono brillante e omogeneo è dovuto anche agli strumenti favolosi che i membri del Quartetto Henschel suonano: sono violini di A. Stradivari, la viola di G. da Salo ed un violoncello di G. Grancino.

GIAMPAOLO BANDINI
Giampaolo Bandini è oggi considerato tra i migliori chitarristi della sua generazione. Brillantemente diplomatosi a soli diciannove anni, deve la sua formazione musicale al M° Giovanni Puddu. Sul versante cameristico si è formato presso la prestigiosa Accademia Pianistica di Imola con musicisti quali Pier Narciso Masi, Alexander Lonquich, Dario De Rosa, Maureen Jones e Franco Gulli.
Giampaolo Bandini è stato componente dell’unico duo di chitarre riuscito ad entrare nell’albo d’oro dei più prestigiosi concorsi internazionali di musica da camera, riportando in ogni occasione il I premio assoluto: XI Concorso “Città di Caltanissetta” (membro della Federazione dei Concorsi Internazionali di Ginevra) 1995; Perugia, Gubbio, Palmi, Roma (ARAM), Milano (GMI).
Dal 1990 è ospite, sia come solista che in varie formazioni cameristiche, delle più importanti istituzioni concertistiche italiane ed estere (Carnegie Hall di New York, Musikhalle di Amburgo, Filarmonica di S. Pietroburgo, IRCAM di Parigi, Museo Chopin di Varsavia).
Giampaolo Bandini figura inoltre regolarmente come solista e con orchestra nei cartelloni dei più importanti Festival d’Europa, Stati Uniti e Sud America (Messico, Francia, Croazia, Germania, Usa, Slovenia, Svizzera, Ungheria, Polonia, Russia, Olanda, Repubblica Ceca, Slovacchia, Romania, Spagna).
Nel 2003 ha ricevuto dai lettori del magazine “Guitart” la nomination come miglior chitarrista italiano dell’anno.
Dal 2002 suona stabilmente in duo con il bandoneonista Cesare Chiacchiaretta con il quale effettua regolarmente tournée in tutto il mondo.
Collabora inoltre con artisti del calibro di Massimo Quarta, Danilo Rossi, Arnoldo Foà, Pavel Berman, Corrado Giuffredi, Andrea Griminelli, Trio di Parma, Massimo Mercelli, Lorna Windsor. Recentemente ha avuto il privilegio di eseguire il “Concerto Elegiaco” di Leo Brouwer per chitarra e orchestra sotto la direzione dell’autore stesso.
Da qualche tempo si dedica con entusiasmo anche allo studio della prassi esecutiva ottocentesca su strumenti d’epoca collaborando e suonando in duo con il maggior specialista del settore: il chitarrista ceco Pavel Steidl. In qualità di docente è regolarmente invitato dalle più prestigiose Accademie e Istituzioni: Accademia Chopin di Varsavia; Conservatorio Rimskij Korsakov di S.Pietroburgo; Arts Academy di Roma. Attualmente è docente di chitarra presso l’Accademia Musicale del Teatro Cinghio di Parma e presso gli Istituti Superiori di studi musicali ‘L. Boccherini’ di Lucca e ‘R. Franci’ di Siena. In occasione del Centenario Verdiano (2001) ha realizzato in CD la prima registrazione discografica mondiale delle Fantasie di Mertz sulle opere di Verdi per la casa discografica Niccolò ottenendo entusiastici consensi dalle più importanti riviste specializzate.
Ha effettuato registrazioni radiofoniche e televisive per le più importanti emittenti italiane ed estere (RAI 3, RTSI, Radio Tre, Radiocapodistria, ecc.). E’ spesso invitato a far parte di giurie di concorsi musicali e chitarristici sia in Italia che all’estero.
Suona una chitarra del liutaio Antonino Scandurra.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy