• Google+
  • Commenta
15 gennaio 2007

Sapienza d’autore con gli Stadio

“Parole di pace” è il titolo del prossimo incontro organizzato dalla Sapienza. L’appuntamento di giovedì 18 gennaio si“Parole di pace” è il titolo del prossimo incontro organizzato dalla Sapienza. L’appuntamento di giovedì 18 gennaio si inscrive nella rassegna “Sapienza d’autore” e vedrà protagonisti gli Stadio, l’unica band italiana di musica d’autore. Il gruppo con 28 anni di storia alle spalle e 18 album pubblicati incontrerà gli studenti nell’Aula Magna del Rettorato, presentando alcuni successi storici come “Generazione di Fenomeni”, sigla del fortunato telefilm girato a Roma “I ragazzi del muretto” e “Ballando al buio”. L’ultimo lavoro risalente al 2005 e intitolato “L’amore volubile” si allontana dalla tradizione pop-rock originaria del gruppo, ma è stato comunque molto apprezzato dalla critica e dal pubblico. All’incontro, in rappresentanza della band, ci saranno Gaetano Curreri, voce e autore del gruppo e Saverio Grandi coproduttore e autore. All’appuntamento interverranno Renato Guarini, Rettore dell’Università la Sapienza di Roma, Mario Morcellini, Preside della Facoltà di Scienze della Comunicazione e il rappresentante degli studenti in Consiglio d’Amministrazione, Gianluca Viscido. Ci sarà anche la stampa con Emilio Albertario di Tg2 Costume e Società. Come la rassegna “martedì d’autore” organizzata dalla Facoltà di Scienze della Comunicazione anche “Sapienza d’autore” costituisce un momento di incontro e confronto tra studenti, docenti professionisti. Un’occasione per valutare la consistenza degli artisti, non solo artistica ma soprattutto umana. L’incontro “Parole di pace” seguirà l’altro grande evento organizzato dalla Sapienza: l’apertura del nuovo anno accademico con la presenza di due ospiti eccellenti: il vice presidente del senato Mario Baccini e José Manuel Barroso. Il 15 gennaio, nell’aula magna di Piazzale Aldo Moro, il Rettore Renato Guarini consegnerà infatti la Laurea honoris causa in Economia al presidente della Commissione Europea.

Google+
© Riproduzione Riservata