• Google+
  • Commenta
8 gennaio 2007

Uniroma: Arriva la Carta deontologica degli studenti

Arriva la Carta dei diritti dei doveri degli studenti de “La Sapienza”. Elaborata da una commissione dei rappresentanti degli studenti e aArriva la Carta dei diritti dei doveri degli studenti de “La Sapienza”. Elaborata da una commissione dei rappresentanti degli studenti e approvata dal Senato accademico, la carta “costituzionale” è entrata in vigore con l’inizio dell’anno accademico 2006/2007 ed è stata progettata a misura di studente per orientare, informare e tutelare tutti coloro che studiano nel più grande Ateneo d’Europa Accanto ai diritti fondamentali quali i diritti di espressione, riunione, associazione e organizzazione, da esercitare nel rispetto della comunità accademica, il documento disciplina anche alcuni ambiti specifici come la didattica. In risposta alle richieste pervenute da numerose associazioni studentesche, la Carta cerca di essere un modo per contrastare l’eccessiva frammentazione dei percorsi formativi, prevedendo di arrivare di norma a 8 esami per ogni annualità, per un massimo di 20 nel triennio. Gli studenti potranno rivolgere istanze o quesiti al difensore di facoltà che potrà rispondere in forma scritta o, se necessario, convocare le parti interessate. Al garante di ateneo spetterà poi il compito di coordinare l’azione dei difensori. Ulteriori garanzie sono inoltre previste per gli orari di corsi, esami e ricevimento studenti. Dovrà essere evitata l’eccessiva concentrazione di prove d’esame in una stessa sessione. Nel caso di sovrapposizione degli orari di due esami, gli studenti avranno comunque diritto a sostenerli nella stessa sessione chiedendo un aggiornamento delle date a breve. Per quanto riguarda i doveri, “La Sapienza” chiede agli studenti rigore nello studio, spirito critico, curiosità scientifica e partecipazione alla vita culturale e sociale dell’Università. La Carta dell’università romana non è un esperimento inedito: un precedente significativo è stato la Carta dei diritti e dei doveri della Comunità universitaria elaborata dalla facoltà di Architettura Valle Giulia nel 2003.

Google+
© Riproduzione Riservata