• Google+
  • Commenta
24 gennaio 2007

Unisi: corso di aggiornamento in diritto e tecnica dell’investigazione

Investigare per trovare la verità su reati e crimini e garantire la sicurezza da un lato e tutelare la privacy di persone coinvolte non di

Investigare per trovare la verità su reati e crimini e garantire la sicurezza da un lato e tutelare la privacy di persone coinvolte non direttamente nei fatti dall’altro. Questo il difficile equilibrio che si cerca di sondare nel nuovo corso di aggiornamento professionale in “Diritto e tecnica dell’investigazione”, organizzato dalla facoltà di giurisprudenza dell’Università di Siena.
Il corso, diretto dal professor Gian Marco Bettari, vorrebbe fornire conoscenze giuridiche e tecniche e competenze metodologiche e applicative nell’ambito dell’investigazione, della sicurezza e della tutela della privacy, analizzando anche le nuove tecniche scientifiche e le innovazioni tecnologiche a disposizione degli inquirenti nelle indagini.
L’investigazione difensiva, la prova scientifica nel processo penale, i reati informatici, le indagini biologiche e la sicurezza aziendale saranno alcuni dei temi da affrontare durante lo svolgimento del corso, che si occuperà anche delle innovazioni normative in merito all’investigazione, come l’inserimento nella Costituzione dei principi del “giusto processo” (legge n. 397 del 2000) o il “Codice in materia di protezione dei dati personali” (d.lgs. n. 196 del 2003).
Le domande di iscrizione devono essere presentate all’ufficio Formazione e post-laurea dell’Università di Siena, in via Sallustio Bandini 25, entro l’8 febbraio 2007.
Per informazioni sul programma, sulla frequenza, le modalità di iscrizione e i titoli d’accesso, consultare il sito http://www.unisi.it/corsoinvestigazione/.

Google+
© Riproduzione Riservata