• Google+
  • Commenta
24 febbraio 2007

Come affrontare gli esami all’università

L’ambiente universitario è molto diverso dalle scuole superiori; infatti questa differenza influisce sempre sul rendimento dello studente

L’ambiente universitario è molto diverso dalle scuole superiori; infatti questa differenza influisce sempre sul rendimento dello studente.
Il primo grande cambiamento che la matricola avverte, risiede nel fatto che il professore non dà i compiti a casa, non sprona lo studente in alcun modo, ma a lezione da solo le nozioni e le diverse dispense ed appunti che è interesse esclusivo dell’allievo approfondire e studiare.
La seconda grande differenza che la matricola deve affrontare è il comportamento all’interno dell’aula, in quanto, quando si frequentano le scuole superiori la disciplina viene imposta dal professore nei confronti dello studente, mentre in ambiente universitario una buona condotta è preciso interesse dello studente averla, perché tanti professori universitari non ritengono opportuno seguire un libro quindi in aula possono impartire nozioni diverse o aggiuntive a quelle del testo e molto spesso, in aula non si ha la presenza di 20-30 alunni, ma bensì di 200-300 studenti ed in alcuni casi anche molti di più .
Ma il momento critico nel quale la matricola può rimanere costernata è senza dubbio in occasione degli esami che è quello più duro, e molto spesso il momento nel quale lo studente si scoraggia maggiormente perché rimane avvilito per la dura legge dei professori ai quali, non interessa quanto ha studiato, ma interessa solamente la padronanza della materia dimostrabile dal saper rispondere esaurientemente alle domande che gli vengono poste.
Alcuni addetti ai lavori hanno sviluppato una serie di consigli da suggerire a giovani allievi che affollano e tra qualche mese ancor di più affolleranno le nostre università, finalizzati a sentire in maniera meno traumatico possibile il passaggio tra la scuola secondaria superiore e l’università.
Il primo e più importante è senza dubbio di studiare il programma in maniera graduale ma continua, dando così modo al cervello di abituarsi ai nuovi ritmi.
Il secondo è che quando ci sono degli appunti o delle argomentazioni trattate dai professori e non sono menzionate dai libri adottati nel corso, bisogna studiarli benissimo perché sono sicuramente materiale da esami e per gli esami orali, bisogna imparare ad esporre i concetti in maniera scorrevole ed esauriente ed essere pronti mentalmente a subire una interruzione da parte del professore in modo da poter riprendere il discorso in maniera agevole e senza grandi problemi. Ma un altro consiglio importante da dare è il non arrivare all’esame pensando che necessariamente si è pronti per prendere il 30, e quindi di non sottovalutare mai questo o quell’ esame, perché ogni prova può nascondere delle insidie derivanti dalla materia in se stessa oppure, dal professore che effettua l’interrogazione. E’ inoltre buona norma non rifiutare mai un voto, perché questo rappresenta una spesa di tempo per dedicarsi sempre ad uno stesso esame che invece potrebbe essere utilizzato alla preparazione di qualche altro e quindi, la scelta del rifiuto del voto porta ad un prolungamento dei tempi di laurea e di conseguenza, per una scelta del genere ci si può pentire in seguito.
Ma il consiglio più importante è quello di non fare mai confronti con gli altri studenti perchè ognuno ha i propri tempi di preparazione, e comunque un confronto con gli altri compagni di viaggio, è sempre fonte di qualche malessere psicologico che può portare da un estremo che può essere il provare sentimenti di invidia, ad un altro estremo che può essere il non sentirsi all’altezza di un corso di laurea, fino ad arrivare addirittura alla depressione.
Se si pensa di essere vittima di una ingiustizia fatta dal professore bisogna rialzare il prima possibile la testa senza starci a pensare troppo. Perché il tempo è prezioso e sprecarlo in elucubrazioni mentali che non portano a niente è un peccato ed anche uno sforzo mentale che può essere invece utilizzato per l’apprendimento.
Per il resto buona fortuna a tutti!!!!!

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy