• Google+
  • Commenta
26 febbraio 2007

La Sapienza, un “martedì d’autore” con Milly Buonanno

La sociologa Milly Buonanno sarà la prossima ospite della rassegna “Martedì d’autore”, organizzata dalla facoltà di Scienze dellaLa sociologa Milly Buonanno sarà la prossima ospite della rassegna “Martedì d’autore”, organizzata dalla facoltà di Scienze della Comunicazione della Sapienza di Roma. Durante l’incontro, la Buonanno presenterà il suo ultimo libro: “L’età della televisione. Esperienze e Teorie”. Argomento centrale del dibattito sarà quindi il mezzo di comunicazione più diffuso al mondo, la sua storia, l’evoluzione, le teorie, gli effetti e i principi che lo regolano. La questione sarà affrontata anche da un punto di vista sociologico, grazie ai contributi di Rita Caccamo, docente di Sociologia del Mutamente e dal Preside della facoltà, Mario Morcellini che ha dedicato gran parte della sua esperienza universitaria e professionale allo studio dei mezzi di comunicazione, della televisione in particolare e dei suoi effetti nel tessuto sociale.
In breve tempo, poco meno di 50 anni dalla sua nascita, la TV ha occupato in maniera sempre più importante il nostro tempo libero, cambiando così il nostro modo di relazionarci con il mondo esterno e familiare. Tra le società europee, è soprattutto quella italiana che ha risentito particolarmente dell’influenza della televisione. Nel nostro paese infatti negli anni ’50, l’avvento della TV ha preceduto, accompagnato e condizionato l’evoluzione industriale che, due secoli prima, aveva stravolto la società inglese. L’importanza che la televisione ha assunto in Italia non è quindi neanche paragonabile al resto dell’Europa. Questi ed altri temi saranno discussi nell’ incontro. Oltre all’autrice del libro, interverranno l’On. Vincenzo Vita, Assessore alle Politiche Culturali, della comunicazione e dei sistemi informativi della Provincia di Roma, Francesco De Domenico, Responsabile della produzione Radio Rai e Carlo Sartori, Direttore di RAISAT. L’appuntamento è per martedì 27 febbraio, in via Salaria 113, al Centro Congressi d’Ateneo.

Google+
© Riproduzione Riservata