• Google+
  • Commenta
20 febbraio 2007

Ladri all’università Partenope

In una notte di tempesta i ladri, approfittando del buio e dei rumori della pioggia, si sono introdotti all’interno dell’ateneo napoletano “Orientale”In una notte di tempesta i ladri, approfittando del buio e dei rumori della pioggia, si sono introdotti all’interno dell’ateneo napoletano “Orientale”, nella sede di via Duomo, per sottrarre del materiale.
Nessun antifurto ha potuto registrare l’atto dei malviventi in quanto l’ingresso è stato effettuato dal retro, passando per il cortile ed introducendosi nella struttura dopo aver sfondato la finestra. Solo al mattino successivo ci si è resi conto dell’accaduto; infatti, non appena la vigilanza è entrata in servizio, ha notato l’assenza del materiale: il bottino contava ben 21 computer e 5 schermi al plasma. Grande sconforto da parte del personale universitario per la violazione e soprattutto per la sottrazione di beni finalizzati al soddisfacimento di un servizio pubblico.
Molto probabilmente si tratta di un furto mirato, in quanto, in seguito ad un sopralluogo effettuato dagli organi amministrativi, è emerso che mancavano soltanto i computer; il rettore Pasquale Ciriello, ha infatti l’intenzione di aprire un’indagine interna al fine di aver delucidazioni sul furto.
Non trattandosi della prima visita dei ladri, Alex Poma, il leader di Orientale 05, ha dichiarato “ciò che risulta necessario è rivedere l’impianto di sicurezza e fornire l’edificio di una maggiore difesa dalle invasioni esterne”.

Google+
© Riproduzione Riservata