• Google+
  • Commenta
5 febbraio 2007

Tutorato a Padova: stop al sonno universitario

L’università di Padova, malgrado le carenze economiche che gravano sul funzionamento universitario, ha cercato di salvaguardare quel serv

L’università di Padova, malgrado le carenze economiche che gravano sul funzionamento universitario, ha cercato di salvaguardare quel servizio di tutorato che era stato regolamentato dalla legge istitutiva 341 nel 1990 in cui si può ritrovare l’importanza della figura del tutor, di quel personale specializzato che presta aiuto sia agli studenti alle prime armi che agli iscritti ad anni successivi al primo ma bisognosi di un supporto per scavalcare eventuali blocchi evitando che tali ostacoli possano far perder di vista i propri obiettivi.
Al giorno d’oggi quei finanziamenti che erano stati stanziati sono venuti meno ma fortunatamente la figura in questione è rimasta operativa e a disposizione degli studenti anche se i rischi di smarrimento non sono del tutto superati ; si tratta di personale che lavora a titolo gratuito; sono per la maggior parte studenti che frequentano dottorati o corsi di laurea specialistica che vengono selezionati e, tramite un percorso formativo, possono affiancare gli studenti nel loro cursus ed aiutarli in diversi ambiti: dalla compilazione del piano di studi al reperimenti di materiale per la tesi di laurea fino a fornire un supporto per affrontare le varie questioni burocratiche.
Si tratta insomma di una sorta di ponte con gli studenti offerta da coloro che hanno innanzitutto vissuto l’università sulla propria pelle ed ora si mettono a disposizione dei meno esperti cercando di contribuire a diminuire gli abbandoni agli studi ed i rallentamenti nel proprio percorso causati dallo scontro con materie ostiche o dall’incapacità di gestire gli studi.

Google+
© Riproduzione Riservata