• Google+
  • Commenta
8 febbraio 2007

Udine: riparte l’edilizia universitaria

Al pari di tutte le realtà universitarie dello stivale italico, i tagli di bilancio prosciugheranno i fondi per l’edilizia a favore dell’at

Al pari di tutte le realtà universitarie dello stivale italico, i tagli di bilancio prosciugheranno i fondi per l’edilizia a favore dell’ateneo friulano che si attesteranno sui 270 mila euro. A sostenere L’Università di Udine contribuiranno, in maniera determinante, i finanziamenti regionali che consentiranno di riaprire i progetti di sviluppo del Polo scientifico dei Rizzi e dell’area dell’ex Cotonificio. Grazie ad un finanziamento straordinario della Regione Friuli Venezia Giulia di 750 mila euro, per vent’anni, prenderà forma il progetto di sviluppo del campus di via delle scienze grazie alla realizzazione della biblioteca e dei locali per i dipartimenti di Scienze agrarie ed ambientali, oltre a quelle di altri dipartimenti sperimentali. Per la didattica poi, è prevista la costruzione di nuove aule studio, di laboratori informatici e di aule da disegno utilizzando strutture prefabbricate. Per i dipartimenti di ricerca è previsto l’ampliamento del laboratorio didattico di chimica e il recupero della galleria del vento. Buone nuove anche per la sede di Gorizia che, grazie all’acquisizione di parte dei locali dello Stella Mattutina e all’ormai prossima conclusione dei lavori del nuovo edificio universitario in prossimità della sede storica di Palazzo Alvarez, aggiunge due tessere importanti al mosaico universitario goriziano.

Google+
© Riproduzione Riservata