• Google+
  • Commenta
21 marzo 2007

Parthenope: si avvicinano le elezioni studentesche

In vista delle imminenti elezioni per il rinnovo delle rappresentanze studentesche nei vari organi accademici, abbiamo intervistato il senatore ac

In vista delle imminenti elezioni per il rinnovo delle rappresentanze studentesche nei vari organi accademici, abbiamo intervistato il senatore accademico uscente Anio Iannuzziello, rappresentante degli studenti per l’Unione degli Universitari.
Anio, tu che vivi l’università Parthenope ormai 4 anni, hai notato dei cambiamenti in positivo o in negativo da quando ti sei iscritto ad oggi?

«Ho notato un cambiamento in positivo, soprattutto negli ultimi due anni. Da quando cioè si è insediata l’associazione per cui faccio parte, l’Unione degli Universitari. Una realtà fatta di ragazze e ragazzi che, costantemente, si impegnano per far fronte agli innumerevoli problemi che vengono sollevati dagli studenti»

E sulle altre associazioni studentesche, cosa mi puoi dire? Non vivono l’università come la vive l’UDU?

«No, senza alcuna ombra di dubbio! Le altre associazioni presenti nel nostro ateneo, nella maggior parte dei casi perseguono, quasi esclusivamente, scopi economici e politici, infischiandosene degli studenti e dei loro problemi».

Quali sono gli obiettivi che l’UDU si è posta di raggiungere per il nuovo Anno Accademico?
«Prima di tutto ottenere, entro settembre, l’abolizione dei test d’ingresso alle Lauree Specialistiche. Far approvare, entro maggio, lo Statuto delle studentesse e degli studenti, uno strumento da molti osteggiato per le riforme che apporterebbe all’intero sistema universitario della Parthenope. Infine, vogliamo far revisionare tutti i piani didattici inserendo una rappresentanza studentesca all’interno delle commissioni paritetiche che si occupano di questa materia».

Quasi un anno fa hai tenuto un seguitissimo convegno, intitolato “Le altre verità..”, con la partecipazione del giornalista Marco Travaglio. Hai in cantiere qualche nuova iniziativa?
«Si, a giugno organizzeremo un altro convegno in cui si parlerà dei lati oscuri del rapimento e dell’uccisone dell’Onorevole Aldo Moro da parte delle brigate rosse. Interverranno al dibattito Maria Fida Moro, figlia di Aldo Moro, Sergio Flamigni, ex componente della Commissione parlamentare d’inchiesta sulla strage Moro, Carlo Lucarelli e Marco Travaglio».
Andrea Bianco

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy