• Google+
  • Commenta
27 luglio 2007

“Archeologia urbana a Camerino”

Sarà inaugurata a Camerino, venerdì 3 agosto alle ore 17.00 nell’aula S. Sebastiano del Convento San Domenico, la mostra “ARCHEOLOGIA URSarà inaugurata a Camerino, venerdì 3 agosto alle ore 17.00 nell’aula S. Sebastiano del Convento San Domenico, la mostra “ARCHEOLOGIA URBANA A CAMERINO – Duemila anni di frequentazione al ‘Pino Argentato’”, curata dalla Pinacoteca e Museo civici del Polo museale dell’Università di Camerino. L’esposizione, aperta dal 4 agosto al 4 novembre 2007 al Convento San Domenico (Piazza dei Costanti), presenta, in via preliminare, i risultati dello scavo al “Pino Argentato”, il terrazzo-giardino della ex sede dell’Istituto magistrale.

“Sicuramente – sottolineano Giuliano de Marinis e Mara Silvestrini, della Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche – gli interventi di ‘archeologia urbana’ possono contribuire alla storia di una città come Camerino che si è stratificata ed è cresciuta su se stessa nel corso dei secoli o addirittura dei millenni. L’archeologia urbana – proseguono i due esperti – costituisce, infatti, un’esplorazione che indaga nel sottosuolo di un centro abitato ancora vivo e vitale e, pur essendo la più ‘scomoda’, in quanto interferisce sempre con necessità edilizie, urbanistiche od infrastrutturali attuali ed offre quasi sempre testimonianze materiali e strutturali assai più modeste rispetto a quelle dei siti abbandonati, è forse quella più ‘vera’, perché è in grado di fornire dati oggettivi della vita d’ogni giorno delle comunità delle quali, direttamente o indirettamente, siamo eredi”.

In particolare, nella mostra saranno esposti gli imponenti resti di strutture ellenistico-repubblicane rinvenuti nel corso degli scavi, resti che per la prima volta testimoniano archeologicamente la cospicuità dell’oppidum camerte che fu in grado di stipulare nel 310 a.C., un foedus aequum (trattato alla pari) con Roma, vanto cittadino ricordato e ribadito ancora cinque secoli dopo, ai tempi dell’imperatore Settimio Severo. L’esposizione è visitabile dal martedì alla domenica, con orari 10-13 e 16-19. Per informazioni: tel. 0737/402309, musei.civici@unicam.it. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare all’inaugurazione della mostra.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy