• Google+
  • Commenta
11 settembre 2007

La Sapienza in fondo al mare

E’ partita sabato 8 settembre, la ricerca scientifica a cui partecipa l’Università di Roma ‘La Sapienza e che ha visto come protagonisti sei suE’ partita sabato 8 settembre, la ricerca scientifica a cui partecipa l’Università di Roma ‘La Sapienza e che ha visto come protagonisti sei subacquei, tra i 26 e i 40 anni, che per i successivi quattordici giorni abiteranno sul fondo del mare, nei pressi di Ponza. La loro ‘casa’ sarà, tuttavia, un ambiente asciutto; una sorta di gigantesca campana che manterrà gli uomini in stato di autosufficienza. Diversi gli obiettivi che la ricerca si pone, innanzitutto verrà valutato il grado di resistenza fisica degli atleti, monitorati continuamente da un’apposito staff sanitario. Due professori de ‘La Sapienza’, invece, coordineranno rispettivamente altri due diversi progetti: il primo, seguito dal docente di Chirurgia plastica e ricostruttiva, Nicolò Scuderi, prevede lo studio degli effetti dell’immersione su ferite, cicatrici e rughe della pelle dei sei subacquei; mentre il secondo, coordinato dal professor Giovanni Alei, docente di urologia, verificherà gli eventuali cambiamenti nell’apparato uro-genitale di entrambi i sessi.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy