• Google+
  • Commenta
2 ottobre 2007

Agraria di Foggia: forza Ricercatori!

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Foggia, in occasione della “Notte dei Ricercatori 2007”, venerdì 28 settembrLa Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Foggia, in occasione della “Notte dei Ricercatori 2007”, venerdì 28 settembre, ha condotto per mano i suoi ospiti nel suo interessante mondo. Già dall’ingresso, un nutrito gruppo di entusiasti Ricercatori ha rivolto un’eccellente accoglienza con sorrisi, presentazioni particolari e strette di mano creando un’atmosfera familiare ai “non addetti ai lavori”.
Dopo una breve illustrazione del percorso che si sarebbe svolto, si iniziava subito, alle ore 18, con la prima delle cinque tappe. I gruppi erano formati da cinque, sei persone, per dare la possibilità a tutti di ascoltare e partecipare attivamente alle spiegazioni ed alle dimostrazioni dei Ricercatori nelle tre ore seguenti.
Il primo passo è stato compiuto nel Laboratorio di Tecnologie Alimentari con l’“analisi dei prodotti enologici”. Il preparatissimo prof. La Gatta ha spiegato esaurientemente ai presenti, e con un linguaggio chiaro e comprensibile, i procedimenti per la distillazione del vino, i metodi tradizionali ed i macchinari più sofisticati, sia in teoria che in pratica, fino ad arrivare all’analisi approfondita del grado alcolico e delle altre caratteristiche organolettiche.
Di altrettanta preparazione è stata Ersilia Arace che, nell’aula adiacente, ha creato un work in progress con i discenti di turno, attivando la partecipazione del gruppo. “Analisi sensoriali del vino” è stato il tema di questa seconda lezione, che ha portato a conoscere i punti cardine di una degustazione standard e la terminologia tecnica più importante. Le degustazioni del vino e dell’olio di oliva, poi, sono state il fiore all’occhiello.
Accompagnati successivamente nel Laboratorio di Microbiologia Molecolare, l’accogliente Vittorio Capozzi ha illustrato, con test pratici al microscopio, con quali batteri e microrganismi abbiamo a che fare ogni giorno sulla nostra tavola e nella nostra cucina. Un interessante excursus sui vetrini tra i “microrganismi di interesse enologico e lattiero-caseario” è stata la terza tappa.
Infine, nel Laboratorio di Produzioni Animali, una frizzante Rosaria Marino ed il suo organizzato team, ha coordinato una lezione sulle “prove di caseificazione” e sull’“analisi del latte”. La preparazione del caciocavallo e del caglio sono stati due momenti interessanti dell’incontro. Mentre, di gradevole compagnia, è stata la tavola imbandita con formaggi freschi e stagionati, vino e taralli nostrani preparati per i saluti ed i ringraziamenti finali.
Tutti vestivano di una naturale gentilezza che rendevano difficile abbandonare i loro laboratori.
I nostri Ricercatori sono giovani e preparati ed, in quanto tali, hanno tanta voglia di fare e dinamismo e idee da vendere. Il nostro Governo, allora, perché continua a bistrattare questo campo, abbattendo i finanziamenti utili al genio italiano per crescere? Per quali “misteriosi” motivi i Ricercatori debbono essere retribuiti meno di uno stipendiato statale?
È normale, poi, che tutto passa in mano al privato di turno. Ed è logico che le altre nazioni farebbero da “asso piglia tutto” con le menti di casa nostra, facendoci perdere occasioni fruttuose di crescita personale e collettiva.
Dobbiamo valorizzare la nostra voglia di creare e di scoprire attraverso questi giovani, anche partecipando, nel nostro piccolo, a questi eventi organizzati per rendere a portata di mano un mondo che a noi, alla fin fine, non è così alieno.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy