• Google+
  • Commenta
30 ottobre 2007

Pisa: Una giornata di studio sul progetto PORTA, contro gli abbandoni degli studi universitari

Si svolgerà mercoledì 31 ottobre, dalle ore 9 al Palazzo dei Congressi di Pisa, la giornata di studio su “Università e scuola perSi svolgerà mercoledì 31 ottobre, dalle ore 9 al Palazzo dei Congressi di Pisa, la giornata di studio su “Università e scuola per la crescita nel sapere”. L´incontro, organizzato dal Servizio Orientamento dell´Ateneo, ha lo scopo di evidenziare, approfondire e sviluppare le principali tematiche del Progetto orientamento riduzione tasso di abbandoni (PORTA), anche attraverso il confronto con le esperienze avviate in altre università italiane. In particolare, il dibattito si concentrerà sulla valutazione degli elementi di criticità e di forza relativi ai profili organizzativi e funzionali dell´attività svolta.

Dopo i saluti del rettore Marco Pasquali e del provveditore agli studi, Maria Gloria Bracci Marinai, i lavori entreranno nel vivo con le relazioni del delegato del rettore per i Rapporti con gli studenti, Angelo Baggiani, sull´importanza del dialogo costante fra università e scuola media superiore, e del prorettore per la Didattica, Nicoletta De Francesco, che introdurrà l´analisi del progetto PORTA. Subito dopo ci saranno gli interventi coordinati dei referenti universitari per le aree tecnologica, scientifica, sanitaria, umanistica, economica e giuridico-politica. Il programma del pomeriggio prevede una tavola rotonda, presieduta dal direttore del Centro di Ateneo di formazione e ricerca educativa (CAFRE), Piero Paolicchi, che metterà a confronto i progetti in corso di realizzazione nelle Università di Pisa, Verona, Cagliari e Udine.

Il progetto PORTA è nato nell´ambito di alcune tematiche di orientamento proposte dal ministero dell´Istruzione, dell´Università e della Ricerca per la programmazione triennale 2004-2006, con l´obiettivo della riduzione degli abbandoni degli studi universitari tramite l´interazione tra i due livelli di istruzione (scuola superiore e università). Le attività proprie riguardano la partecipazione degli studenti delle ultime due classi delle scuole superiori a percorsi formativi universitari svolti in collaborazione con i docenti delle scuole medie superiori, finalizzati al superamento delle difficoltà tipiche del passaggio alla realtà universitaria.

Google+
© Riproduzione Riservata