• Google+
  • Commenta
18 marzo 2008

Pisa: Accordo tra Università e Vodafone Italia

Nella Sala Mappamondi del Rettorato è stata firmata una convenzione tra l´Università di Pisa e Vodafone Italia che consentirà a
Nella Sala Mappamondi del Rettorato è stata firmata una convenzione tra l´Università di Pisa e Vodafone Italia che consentirà agli studenti dell’Ateneo, al personale a contratto, ai dipendenti e ai loro familiari di usufruire di piani telefonici con tariffe vantaggiose, create e ad hoc per l´Ateneo pisano.

I servizi oggetto della convenzione potranno essere richiesti da parte degli interessati in tutti i punti vendita Vodafone presenti in Provincia di Pisa, basterà esibire un apposito codice promozionale che sarà assegnato agli interessati direttamente dall´Ateneo oltre al tesserino universitario per gli studenti e il personale tecnico-amministrativo, un certificato per il personale docente e ricercatore, con l´aggiunta dello stato di famiglia per i familiari di primo grado dei dipendenti.

Il testo della convenzione, disponibile sul sito www.unipi.it, rispecchia la volontà di apertura dell´Università nei confronti di realtà aziendali leader nel loro settore per la creazione di sinergie che possano avvantaggiare gli studenti.

L´accordo, in vigore per un anno a partire da metà aprile 2008 con possibilità di rinnovo, è stato sottoscritto dal Direttore amministrativo dell´Ateneo, Riccardo Grasso, e dal Direttore Marketing Consumer di Vodafone, Silvia Candiani, alla presenza del Prorettore per i Rapporti con gli studenti, Angelo Baggiani e dei dirigenti Elena Perini e Federico Massantini. Secondo Grasso “le offerte dell´accordo sono economicamente vantaggiose, soprattutto per gli studenti, e sanciscono la reciproca attenzione tra l´Ateneo e Vodafone, aperta a nuove forme di collaborazione”.

“L’accordo firmato oggi – ha sottolineato il Direttore Centro Italia Vodafone, Stefano Takacs – va nella direzione di un rapporto sempre più stretto con l’Università di Pisa di cui non possiamo che essere orgogliosi. Ci auguriamo di poter sviluppare ulteriormente i servizi oggetto della convenzione, in un’ottica di sempre maggiore adesione alle richieste dei nostri clienti”.

Google+
© Riproduzione Riservata