• Google+
  • Commenta
4 marzo 2008

Teramo: Una scelta che cambia la vita

La Provincia di Teramo ha da poco bandito un concorso che ha per tema il Servizio Civile: “una scelta che cambia la vita”.
Tutti i ragazzi di et&agraLa Provincia di Teramo ha da poco bandito un concorso che ha per tema il Servizio Civile: “una scelta che cambia la vita”.
Tutti i ragazzi di età compresa tra 18 e 27 anni, residenti o domiciliati nella provincia di Teramo, ovvero non residenti, ma iscritti necessariamente all’Università degli Studi di Teramo, sono invitati a partecipare, facendo pervenire, entro e non oltre il 30 marzo prossimo venturo, il soggetto per un cortometraggio ispirato per l’appunto al Servizio Civile Nazionale, “ai suoi principi, alle sue articolazioni, alla sua attività”.
Il premio per il vincitore consiste in un assegno di 1.000 euro, nonché nella possibilità di vedere realizzato il proprio lavoro su pellicola, grazie all’ausilio di professionisti, attrezzature e materiali necessari, fino ad una spesa massima di 7.500 euro.
L’autore che verrà proclamato vincitore del concorso, con il beneplacito della commissione preposta al giudizio degli elaborati, potrà anche proporsi come regista del proprio cortometraggio, partecipando attivamente alle riprese ed al montaggio.
Non credo sia superfluo segnalare inoltre che è sin d’ora prevista la proiezione del corto premiato al Festival “Cineramnia”, la rassegna di corti girati per le strade della città dagli allievi delle scuole europee di cinema, che giunge quest’anno alla sua quarta edizione.
Per chi volesse avere delle informazioni di maggior dettaglio o per scaricare la locandina del concorso, è disponibile una pagina web, all’interno del sito della Provincia di Teramo, il cui indirizzo è il seguente:
http://www.provincia.teramo.it/ settore-i/una-scelta-che-cambia-la-vita
Per approfondire invece la conoscenza su tutto ciò che riguarda il Servizio Civile, dalle attività ai fini sociali, dalla sua storia sino alle pubblicazioni ed alla legislazione che ne regola le molteplici funzioni, consiglio vivamente di visitare il sito del Servizio Civile Nazionale, facilmente raggiungibile all’indirizzo http://www.serviziocivile.it/
Da parte mia, posso garantirvi che lo slogan adottato dalla Provincia abruzzese è quanto mai azzeccato, vista l’importanza della tematica.
Ebbene, sì: anch’io sono stato “obiettore di coscienza”, più di qualche anno fa; ed è stata una scelta che ha contribuito a cambiare anche la mia vita, a cambiarla decisamente in meglio.

Google+
© Riproduzione Riservata