• Google+
  • Commenta
7 maggio 2008

Troppe studentesse: l’Iran pensa a limitarne l’accesso

In Iran negli ultimi 25 anni le studentesse universitarie sono passate dal 32 al 65 per cento. Ed ecco che si pensa a limitare questo “pericolo” det
In Iran negli ultimi 25 anni le studentesse universitarie sono passate dal 32 al 65 per cento. Ed ecco che si pensa a limitare questo “pericolo” dettato dall’emancipazione femminile.
Sempre più donne infatti hanno completato la loro carriera accademica, andando a ricoprire posizioni di rilievo all’interno del Paese. .

Ed ecco che il governo corre ai ripari; se undici anni fa il presidente Khatami aveva concesso il diritto allo studio alle donne, ora si pensa ad arginarne le possibili conseguenze. Entrerà in vigore infatti una legge che prevederà un’equa distribuzione delle classi tra donne e uomini. A tutela, si capisce, del “maschio”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy