• Google+
  • Commenta
13 luglio 2008

Urbino: Universitari spacciano Droga

Scandalo all’Università di Urbino dove il 12 luglio scorso due studenti, un ragazzo di Potenza di 25 anni, A. P., e un greco di 30 anni, L. D.,Scandalo all’Università di Urbino dove il 12 luglio scorso due studenti, un ragazzo di Potenza di 25 anni, A. P., e un greco di 30 anni, L. D., sono stati condannati a 16 e a 6 mesi di reclusione.
I due giovani erano stati arrestati e trattenuti dalla polizia dopo una complessa indagine, arrivando in seguito a patteggiarne la pena. L’italiano è ritenuto dagli investigatori il fornitore del greco. In casa aveva 128 grammi di hascisc, in parte già suddivisi in dosi, un bilancino elettronico, materiale per il confezionamento della droga e 340 euro forse frutto dello spaccio.
L’appartamento del giovane greco è stato trovato dai poliziotti con 45 grammi di hascisc, 4 di marijuana ed un bilancino con diversi involucri di plastica per il dosaggio delle vendite.
Nel corso delle indagini sono stati segnalati alla Prefettura come assuntori di droga due studenti italiani e un greco.
Cos’altro aggiungere, è terribile come ormai nelle Università la droga giri a questi grandi livelli, e la cosa più triste è che molti uomini senza scrupoli si arricchiscono per menti deboli che pur di portare la testa altrove spendono soldi per rovinarsi la vita!

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy