• Google+
  • Commenta
30 maggio 2010

International Summer School di Filosofia e Politica. Terza Edizione

È ormai tutto pronto per l’inizio della terza edizione dell’International Summer School di Filosofia e Politica che quest’anno si terrà a Capaccio (Sa). L’evento nasce in collaborazione con il Comune di Capaccio, con il patrocinio dell’Istituzione Poseidonia e la coordinazione scientifica di Massimo Adinolfi e Alfredo D’Attorre ed è voluto e organizzato dalla Fondazione Italianieuropei.

Tema centrale della scuola estiva International Summer School di Filosofia e Politica sarà “Il lavoro tra mercato e democrazia”. I tre giorni di studio, che si svolgeranno da Venerdì 4 a Domenica 6 Giugno, intendono rivolgersi innanzi tutto a un pubblico qualificato di studiosi e ricercatori. In tale occasione, infatti, i partecipanti avranno l’occasione di confrontarsi con docenti e studiosi di fama internazionale. La scelta del tema della scuola non è casuale, ma al contrario, nasce dall’analisi della situazione economica attuale che sta incidendo negativamente e in maniera preoccupante sul mercato occupazionale.

Si affronteranno, dunque, argomenti legati al lavoro e più in generale alla prassi, attraverso un ripensamento del rapporto tra filosofia e politica. Si parlerà della “ricognizione delle forme di vita e di produzione contemporanee” che proprio perché disegnano gli attuali e spesso inediti scenari, richiedono un’opportuna riflessione filosofica e sociologica insieme. Altro tema che sarà portato sul tavolo della discussione sarà lo “stato dell’arte” della democrazia italiana e le sue interazioni e azioni nei confronti dell’economia e del mercato e i diritti dei lavoratori, in particolare riferimento a quanti lavorano nel nostro paese ma permangono in uno stato di privazione di diritti “necessari”.

Per quanto concerne il programma i lavori dell’International Summer School di Filosofia e Politica inizieranno venerdì 4 Giugno con la lezione sul tema “La filosofia, il lavoro e le forme del fare” a cui interverranno sotto la coordinazione di Massimo Adinolfi, Carlo Sini, Laura Bazzicalupo e Salvatore Natoli, dalle 10,00 alle 13,30. A seguire, nel pomeriggio, si parlerà di “Sistema dei bisogni e bene comune”con Alessandro Ferrara, Carlo Galli, Mauro Magatti, coordinerà Geminello Preterossi e, prima della cena, i partecipanti potranno visitare l’area archeologica di Paestum.

È per il giorno successivo in mattinata l’incontro per parlare di “Dopo Marx: lavoro e soggettivazione politica”, con Stefano Petrucciani e Michele Ciliberto e Davide Tarizzo. Dalle 15,00 alle 17,00 si parlerà di “L’economia politica tra sapere e potere” con Franklin Serrano e Salvatore Biasco (coordinerà Alfredo D’Attorre) e dalle 17,30 alle 19.30 di “Lavoro, cittadinanza, immigrazione” con Renzo Guolo e Alessandra Facchi (coordinazione di Luca Baccelli). A seguire una visita con cena ad Agropoli.

Per l’ultimo giorno è prevista alle 10.00 fino 13.00 una tavola rotonda conclusiva sul tema “Il lavoro e la costruzione politica del mercato e della democrazia” a cui interverranno Massimo D’Alema, Nigel Thrift e François Jullien. La partecipazione alla Summer School è limitata a 100 persone, che saranno ospitate per l’intera durata del corso presso il Minerva Resort Hotel Paestum di Capaccio.

È possibile iscriversi all’International Summer School di Filosofia e Politica entro domenica 30 maggio 2010. La quota di partecipazione, comprensiva di vitto e alloggio (tre notti, da giovedì 3 giugno sera a domenica 6 giugno dopo il pranzo) e della documentazione di sostegno alle lezioni del corso, è di 300 euro.Per gli studenti, i borsisti e i dottorandi sono a disposizione 50 posti con una quota di iscrizione ridotta, pari a 200 euro. Sono disponibili, inoltre, 20 borse di studio del valore di 150 euro ciscuna, per i partecipanti che ne faranno domanda.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la segreteria della Fondazione Italianieuropei allo 06/45508600 o via mail: segreteria@italianieuropei.it

Pasqualina Scalea

Google+
© Riproduzione Riservata