• Google+
  • Commenta
13 settembre 2010

Cambridge è la migliore università del mondo. In leggera crescita le italiane.

Le università degli USA vengono spodestate da Cambridge. La migliore università italiana è l’Alma Mater di Bologna, al 176esimo posto.Per la prima volta nella storia del QS World University Rankings non é una università statunitense a dominare la classifica. La Cambridge University quest’anno ha conquistato il primo posto, mentre Harvard (che era in testa dal 2004) scende al secondo. La Yale University completa il podio al terzo posto. Non disperiamo! Ci sono anche due università italiane tra le migliori duecento al mondo e quindici tra le top cinquecento. Ma come funziona il QS World University Rankings?

Ben Sowter, Responsabile Ricerca di QS spiega: “A differenza di altri ranking che si basano principalmente sugli indicatori statistici della ricerca universitaria, QS tiene conto anche delle più aggiornate opinioni di accademici e recruiter, il cui punto di vista é particolarmente rilevante per studenti e genitori. Il QS rankings rispecchia l’ambiente altamente competitivo della formazione terziaria e universitaria globale”.

La classifica viene stilata in base alla somma di tutti i criteri e gli indici considerati dal QS World University Rankings: qualità della ricerca, occupazionalità dei laureati, risorse dedicate all’insegnamento e impegno per l’internazionalizzazione. Essa utilizza una combinazione di sondaggi di opinione e dati, incluse le citazioni da Scopus, il più esteso database al modo di pubblicazioni accademiche. E nel 2010 è stata l’università di Cambridge a essere votata la migliore per la qualità della ricerca dagli oltre 15.000 accademici e leader universitari internazionali che hanno partecipato al sondaggio d’opinione.
John O’ Leary, membro esecutivo del QS Academic Advisory Board aggiunge: “I governi europei hanno incoraggiato la comunità accademica a essere più attiva e aperta a collaborazioni internazionali, anche in risposta ai rankings. Questo maggior scambio é risultato in un maggiore numero di citazioni e in un punteggio piú elevato nel sondaggio di opinione per un gran numero di prestigiose universitá europee”.

Torniamo un attimo in Italia. La migliore università del nostro Paese è risultata l’Alma Mater di Bologna, al 176esimo posto. Poco dietro la Sapienza di Roma, al 190esimo posto. Una magra consolazione: sono aumentate, rispetto al 2009, le università italiane presenti nella classifica.
L’elenco delle Top 200 università è disponibile su www.topuniversities.com. Dal 15 settembre verrà pubblicata anche la classifica delle Top 500.

Alessia Maria Abrami

Google+
© Riproduzione Riservata