• Grassotti
  • Rinaldi
  • Romano
  • Leone
  • De Luca
  • Quarta
  • Cacciatore
  • Falco
  • De Leo
  • Ferrante
  • Baietti
  • Santaniello
  • Barnaba
  • Scorza
  • Dalia
  • Gnudi
  • Rossetto
  • Napolitani
  • Buzzatti
  • Carfagna
  • Alemanno
  • Algeri
  • Bonetti
  • Crepet
  • Quaglia
  • di Geso
  • Tassone
  • Bruzzone
  • Pasquino
  • Boschetti
  • Miraglia
  • Chelini
  • Gelisio
  • Andreotti
  • Meoli
  • Ward
  • Coniglio
  • Califano
  • Casciello
  • Catizone
  • Romano
  • Cocchi
  • Bonanni
  • Paleari
  • Valorzi
  • Liguori
  • Mazzone

Assegnato a Cesare Montecucco il Paul Ehrlich and Ludwing Darmstaedter Prize, il maggior riconoscimento conferito in Germania per la Medicina.

3 Novembre 2010
.
04/08/2021

ASSEGNATO A CESARE MONTECUCCO IL PAUL EHRLICH AND LUDWIG DARMSTAEDTER PRIZE È IL MAGGIOR RICONOSCIMENTO CONFERITO IN GERMANIA PER LA MEDICINA Cesare Montecucco, professore di Patologia generale del Dipartimento di Scienze Biomediche Sperimentali dell’Università di Padova, ha ottenuto il Paul Ehrlich and Ludwig Darmstaedter Prize 2011.

Il premio, il più prestigioso assegnato in Germania per la Medicina, e che sarà consegnato il prossimo 14 marzo 2011 alla Paulskirche di Francoforte, riconosce l’importanza dei lavori scientifici di Montecucco in particolare quelli sul tetano e sui processi attraverso i quali le neurotossine sprigionate dal Clostridium tetani agiscono sui neurotrasmettitori, causando la rigidità spasmodica dei muscoli che è una delle caratteristiche della malattia.

Cesare Montecucco è nato a Trento nel 1947. Si è laureato con lode prima in Chimica e poi in Biologia all’Università di Padova dove è attualmente Professore Ordinario di Patologia Generale. Oltre che a Padova, ha svolto ricerche nelle Università di Cambridge, Utrecht e Costa Rica, all’Istituto Pasteur di Parigi e l’EMBL di Heidelberg. Si occupa dello studio dei meccanismi molecolari e cellulari alla base della patogenesi di malattie causate da batteri patogeni e da veleno di serpenti Questi studi hanno portato ad alcuni risultati di grande importanza sia strettamente scientifica che applicativa nei confronti di alcune patologie umane quali antrace, botulismo, tetano, patologie gastro-intestinali associate ad Helicobacter pylori e malattie caratterizzate da iperfunzione di terminali nervosi colinergici. Inoltre, ha collaborato alla messa a punto di un vaccino anti Helicobacter pylori. È autore di più di 250 fra articoli scientifici di carattere sperimentale, reviews & opinion papers apparsi su riviste internazionali e di quaranta capitoli apparsi in libri a diffusione internazionale.

Montecucco ha ricevuto il premio 1993 della Harvard Medical School, il premio 1998 del Consorzio Italiano per le Biotecnologie, il premio 2000 della Deutsche Gesellschat fur Hygiene und Microbiologie, il premio 2003 della Fondazione Masi per la Civiltà Veneta, il Premio Feltrinelli 2004 per la patologia, immunologia e microbiologia, ed il premio G. Redi 2009 della International Society on Toxinology. Ha diretto il Centro CNR per lo Studio delle Biomembrane di Padova ed è stato membro del Council dell’European Molecular Biology Organization. Membro del Consiglio Scientifico dell’Istituto Pasteur di Parigi, del Centro CNRS-INSERM d’Immunologia di Marsiglia-Luminy e del Research Center for Infectious Diseases of the University of Wurzburg. E’ membro dell’EMBO, dell’Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti, dell’Academia Europea, della Deutsche Akademie der Naturforscher Leopoldina, dell’Accademia dei Lincei e dell’American Academy of Microbiology.

I suoi maggiori risultati scientifici sono stati la scoperta dell’attività e dei targets delle neurotossine responsabili del tetano e del botulismo, che hanno fornito la dimostrazione chiave che VAMP, SNAP-25 e sintaxina sono il cuore dell’apparato di esocitosi di tutte le cellule; le co-scoperte dell’attività e dei substrati del fattore letale di antrace e che questa tossina esercita una forte attività immunosoppressiva in sinergismo con la tossina edematosa di antrace; la scoperta del meccanismo d’azione della citotossina vacuolizzante VacA e della proteina attivante i neutrofili (HP-NAP) di Helicobacter pylori, il batterio che colonizza lo stomaco della maggioranza della popolazione umana e che è associato a severe patologie tra le quali gastriti attive croniche, ulcere peptiche e carcinomi dello stomaco. Questi studi hanno fortemente contribuito alla formulazione del vaccino anti-H. pylori e hanno dimostrato in maniera convincente che le tossine presinaptiche di serpente ad attività PLA2 agiscono a livello della membrane plasmatica generando lisofosfolipidi ed acidi grassi che promuovono l’esocitosi attraverso la formazione di intermedi di emifusione ed inducendo l’ingresso di calcio dal mezzo extracellulare, con conseguente effetto tossico sul terminale nervoso. Inoltre Cesare Montecucco ha dato importanti contributi teorici circa il meccanismo di legame delle tossine clostridiali, quello di traslocazione di tossine batteriche proteiche e sull’assemblaggio dell’apparato SNARE.

© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata