• Google+
  • Commenta
9 dicembre 2010

Claudio Noce al Cineclub Detour

Storditi dalle grandi produzioni, dai così detti blockbuster, dai cine-panettoni, sedotti dai lustrini di Hollywood e da qualsiasi opera che ha divorato ogni box office esistente sulla faccia della terra, un indipendente e intraprendente gruppo di cinefili, gli Ebbri di Cinema, ha creato delle possibilità alternative alle proposte massificate della grande sala.

Le tematiche proposte dalla rassegna, intitolata (S)pazzi Metropolitani freak, solitudini, movimento tra città e cinema, sono proprio quelle del freak all’interno della città, sia come prodotto stesso di quest’ultima, sia come prigioniero di essa.

Attraverso film di vario steccato geografico e stilistico, il gruppo mira a proporre, tramite una curiosa ed interessante confluenza di stili intrinseca all’intera programmazione, una figura, quella del freak, già ampiamente trattata dall’intera cinematografia “ufficiale” che la storia del cinema ci ha tramandato; basti pensare a Freaks di Tod Browning o a The Elephant Man di David Lynch.

Oggi la questione portata in luce dal gruppo si sposta quindi da un’aberrazione fisica ad una psico-sociale (vera o presunta). Il tutto si avvale del duplice valore di dare possibilità di distribuzione a quei film poco noti e mal distribuiti, che non hanno mai avuto, per (dis)grazia delle case di produzione italiane, spazio in sala. Seconda occasione è quella di offrire al pubblico una sorta di “scavalcamento di campo” dalla visione dell’opera all’interazione con la fattura della stessa. Diversi incontri con i registi hanno seguito e seguiranno alcune proiezioni, propio per dare la possibilità al pubblico di arricchire la propria intima visione del film.

Giunti ormai al settimo incontro, Venerdì 10 Dicembre, alle ore 20:45 al cineclub Detour, sarà presentata una serata firmata Claudio Noce, uno fra i più importanti e brillanti giovani autori italiani.
Autore del corto Aria, vincitore del David di Donatello e del Nastro d’Argento come miglior cortometraggio del 2005, Noce, insieme ai due attori Said Sabrie e Amin Nur, saranno ospiti degli Ebbri di Cinema e terranno un incontro subito dopo la proiezione di Good Morning Aman (Italia 2009, 105′), alla quale seguirà la visione del cortometraggio Aria.

Opera prima, Good Morning, Aman è un film indipendente a basso budget interpretato da Valerio Mastandrea (Notturno Bus, La prima cosa bella), Said Sabrie e Amin Nur. Ambientato nella Roma di oggi, racconta la strana amicizia nata fra Teodoro, ex pugile dal passato doloroso, e Aman, diciottenne italiano di origine somala. E’ proprio sui tetti che dominano la città di Roma che i due cercano di scavare a fondo dentro se stessi, forse tentando, invano, di dominare a loro volta ciascuno la propria solitudine e a combattere una comune e angosciosa insonnia, o forse solo a crogiolarsi nei dolori inflitti da entrambe.

Serena Calabrese

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy